NOVELLI POUJADE | T-Mag | il magazine di Tecnè

NOVELLI POUJADE

di Andrea Ferraretto
e Salvatore Monni

Da un lato la voglia di cambiare, di svoltare pagina e costruire un nuovo futuro per l’Italia, dall’altro la dispersione, in mille rivoli, dell’impegno e dell’entusiasmo che rischiano di confluire nell’antipolitica. Una delle novità degli ultimi due turni elettorali è la nascita di liste antipartitiche, genericamente riferite al rifiuto dei mali della politica italiana, la lotta ai privilegi, la contestazione di una casta autoreferente. Al tirare le somme ci si accorge di quanto una spinta di questo tipo sia in grado di erodere consenso e mettere in crisi una democrazia già duramente messa alla prova dai sempre più frequenti scandali e da una classe dirigente evidentemente inadeguata ad affrontare i problemi di una società che cambia più velocemente di quanto avveniva in passato.

Credibilità. Ruota attorno a questa parola l’esigenza di riformare la Politica e lo Stato, riaffermando la capacità di governare con equilibrio e competenza, per il bene comune, salvaguardando i diritti e costruendo una società che includa anche chi oggi si sente escluso e che facilmente è preda dell’antipolitica. Le elezioni si vincono o si perdono convincendo gli elettori con argomenti e programmi concreti, con la forza delle idee e delle proposte: occorre non perdere mai di vista che una svolta, vera, in Italia, sarà possibile se si riuscirà a ridare voce a quei cittadini sfiduciati, a quanti delusi dal “tanto i politici sono tutti uguali”. Si vince se non si scambiano i diritti con favori. Per far questo occorre uscire dalla trappola della casta, della cricca, e ridare dignità al ruolo della Politica e dello Stato: cambiando e concentrando tutte le nostre forze su qualità e merito. Nessuna questione anagrafica solo e soltanto merito. Solo così sarà possibile combattere i novelli Poujade ed evitare quello che in Francia è già successo e dove il poujadismo non lo dimentichiamo ha dato i natali a un certo Jean- Marie Le Pen.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, Draghi: «Economia più debole del previsto, stimolo significativo ancora necessario»

«A dicembre abbiamo deciso di mettere fine» al Quantitative easing, «fiduciosi che la convergenza dell’inflazione verso l’obiettivo sarebbe progredita». Contemporaneamente «i recenti sviluppi economici sono…

15 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, Juncker: «Durante la crisi del debito c’è stata dell’austerità avventata»

Durante la crisi del debito «c’è stata dell’austerità avventata, ma non perché volevamo sanzionare chi lavora e chi è disoccupato: le riforme strutturali restano essenziali».…

15 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: permessi di costruire in calo nel secondo trimestre del 2018 (-2% congiunturale)

Nel secondo trimestre del 2018 si stima che i permessi di costruire relativi al comparto residenziale registrino, al netto della stagionalità, una diminuzione congiunturale del…

15 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ecotassa, Manley (FCA): «Il piano di investimenti va rivisto»

Parlando dal salone dell’auto di Detroit, l’amministratore delegato del gruppo FCA Mike Manley, ha avvertito che, alla luce del nuovo regolamento introdotto dal governo italiano…

15 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia