Digitale terrestre, bocciata la numerazione Lcn | T-Mag | il magazine di Tecnè

Digitale terrestre, bocciata la numerazione Lcn

IL TAR DEL LAZIO ANNULLA LA DELIBERA AGCOM

Tutto da rifare, secondo il Tar del Lazio. Il logical channel number (Lcn) stabilito dall’Agcom che assegna automaticamente a un’emittente tv un numero che stabilisce così la posizione nella lista dei canali del digitale terrestre presenta alcuni vizi. L’assegnazione dell’Autorità ha scontentato il Comitato Radio Tv Locali che lamentava i pochi giorni di consultazione pubblica della delibera Agcom (15 giorni invece che 30, previsti per legge).

Inoltre, è stata contestata la sola consultazione dei Corecom (i comitati regionali dell’Authority). In pratica, sempre nell’ambito dell’assegnazione dei canali, l’Agcom non avrebbe tenuto conto di altri fattori quali l’audience e la copertura territoriale. Queste, dunque, le motivazioni che hanno spinto il Tar a prendere tale decisione. Da par suo, l’Agcom, presieduta da Corrado Calabrò, ha già presentato un ricorso al Consiglio di Stato per ottenere la sospensiva della decisione del Tribunale amministrativo di primo grado.

 

Scrivi una replica

News

Unione petrolifera: “Consumi in calo nel 2017 dell’1,6%”

“Nel 2017 i consumi petroliferi sono stati pari a 58,5 milioni di tonnellate, con un decremento dell’1,6% (-932.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2016.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sussidi disoccupazione ai minimi dal 1973

Sono calate di 41.000 unità le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti la scorsa settimana, toccando quota 220.000 e segnando i minimi dal…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue: “Iva, meno burocrazia per le pmi”

“Più flessibilità e norme comuni sull’Iva per gli Stati, agevolazioni e meno burocrazia per le pmi”. È questa l’ultima misura avanzata dalla Commissione Ue nel…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Banche, Commissione europea: “In Italia ottimi progressi sugli Npl”

Tra i Paesi dell’Unione europea, l’Italia è tra quelli che hanno ottenuto i risultati migliori nella riduzione della propria quota di Npl, i crediti deteriorati.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia