Il Tribunale del riesame di Napoli si riserva di decidere su custodia cautelare Alfonso Papa | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il Tribunale del riesame di Napoli si riserva di decidere su custodia cautelare Alfonso Papa

P4

Il Tribunale del Riesame di Napoli si è riservato oggi di decidere sull’ordinanza di custodia cautelare del deputato Pdl Alfonso Papa, in carcere nell’ambito dell’inchiesta P4. Inoltre si è saputo che non c’è alcun vizio di forma sulla notifica dell’avviso di fissazione dell’udienza odierna a uno dei due legali di Papa, come invece paventato in un primo momento dal Fatto.

 

1 Commento per “Il Tribunale del riesame di Napoli si riserva di decidere su custodia cautelare Alfonso Papa”

  1. panterarosa

    Sul caso Papa , dopo Cicchito che ha fatto di tutto per imbrogliare il voto deliberato dall’Aula, ci riprovano gli azzeccagarbugli del Papa a mischiare il mazzo con carte truccate. Creando un caso che non ha modo di esistere e che non ha precedenti nella storia del cavillo forense . . ma che dovrebbero prendersela con il Loro Usciere di condominio autorizzato dai medesimi a prendere in consegna determinati atti ! Staremo a vedere, probabilmente la mossa di questi Geni-Forensi è indebolire il giudizio degli inquirenti e soprattutto dell’Opinione Pubblica. A questo punto sarebbe più che scandalosa ( attesa per sabato ) la sua scarcerazione da parte del tribunale del Riesame, considerando che i difensori hanno montato un caso con delle falsità, mettendo pericolosamente nel ridicolo tutta la Procura di Napoli !

Scrivi una replica

News

Unione petrolifera: “Consumi in calo nel 2017 dell’1,6%”

“Nel 2017 i consumi petroliferi sono stati pari a 58,5 milioni di tonnellate, con un decremento dell’1,6% (-932.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2016.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sussidi disoccupazione ai minimi dal 1973

Sono calate di 41.000 unità le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti la scorsa settimana, toccando quota 220.000 e segnando i minimi dal…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue: “Iva, meno burocrazia per le pmi”

“Più flessibilità e norme comuni sull’Iva per gli Stati, agevolazioni e meno burocrazia per le pmi”. È questa l’ultima misura avanzata dalla Commissione Ue nel…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Banche, Commissione europea: “In Italia ottimi progressi sugli Npl”

Tra i Paesi dell’Unione europea, l’Italia è tra quelli che hanno ottenuto i risultati migliori nella riduzione della propria quota di Npl, i crediti deteriorati.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia