Quando è un tweet a creare il panico | T-Mag | il magazine di Tecnè

Quando è un tweet a creare il panico

Racconta Linkiesta di un tweet che ha creato il panico. “Larry Kudlow – si legge sul giornale online –, uno dei commentatori economici più influenti a Wall Street, ha lanciato il sasso, via Twitter: ‘Fonti mi dicono che l’Italia dovrà ristrutturare il proprio debito. C’è una fuga dai depositi nelle banche italiane. L’Ue dovrà mettere in sesto un piano Tarp (Troubled asset relief program, il programma salva banche Usa). Grande stress nei prestiti interbancari’”. La notizia è stata rilanciata sul noto social network più e più volte creando momenti concitati. Poi l’allarme è rientrato. Perché nel suo show alla Cnbc, Kudlow spiega che lui si era limitato a riportare delle voci. A tale proposito facciamo nostra la conclusione de Linkiesta: “Quello che è certo, tuttavia, è che il clima ad alta tensione di questi giorni non deve essere esasperato con dichiarazioni prive di fondamenti reali”.

 

Scrivi una replica

News

Lavoro, ipotesi contratti a tempo determinato più cari

I contratti a tempo determinato potrebbero essere più cari. È quanto si apprende da ambienti vicini al dossier, l’ipotesi è per ottenere l’obiettivo di incentivare…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Kim Jong Un è un pazzo che verrà messo alla prova”

Il dittatore della Corea del Nord è “un pazzo”. Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il giorno dopo aver…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran, Rohani: “Aumenteremo la nostra forza militare come deterrente”

“Aumenteremo la nostra forza militare come deterrente. Rafforzeremo le nostre capacità missilistiche”. Lo ha detto il presidente iraniano, Hassan Rohani, in un discorso trasmesso dalla…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Messico, sale a 286 il bilancio delle vittime

Sale a 286 il bilancio delle vittime del terremoto in Messico. Lo ha reso noto il responsabile della Protezione Civile messicana. 148 persone sono morte…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia