Il mondo arabo spezza il silenzio sulla repressione in Siria | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il mondo arabo spezza il silenzio sulla repressione in Siria

 “Il regno saudita non può in nessun modo accettare quanto sta accadendo in Siria. Non ha alcuna giustificazione” riporta una nota diffusa dal re dell’Arabia Saudita, Abd Allah, dopo aver ritirato il proprio ambasciatore da Damasco. Inoltre il re saudita lancia alla Siria un’ultimatum: “La Siria ha solo due strade davanti: scegliere la saggezza o sprofondare nel caos e nella violenza”. Anche Giordania, Kuwait, Bahrein e Tunisia hanno ritirato i propri diplomatici dalla capitale siriana.

 

Scrivi una replica

News

Venezuela, Trump: “Il socialismo ha distrutto un Paese prosperoso”

“La dittatura socialista di Nicolás Maduro ha inflitto pene e sofferenze terribili alle brave persone di quel Paese”. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran, Trump: “L’accordo sul nucleare è imbarazzante per gli Stati Uniti”

L’accordo sul nucleare iraniano, sottoscritto nel 2015, è imbarazzante per gli Stati Uniti. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: “In America non cerchiamo di imporre il nostro stile di vita a nessuno”

“In America, noi non cerchiamo di imporre il nostro stile di vita a nessuno”. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Gli Stati Uniti sono pronti a distruggere il regime”

Gli Stati Uniti sono pronti a “distruggere completamente” la Corea del Nord. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del suo…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia