Pdl, Romani: “Dopo 17 anni può darsi che si ponga un problema di rappresentatività”. E si appella al “popolo di internet” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Pdl, Romani: “Dopo 17 anni può darsi che si ponga un problema di rappresentatività”. E si appella al “popolo di internet”

Per tanti anni Forza Italia prima, il Pdl dopo, è stato un partito fondato sulla rappresentatività del leader Silvio Berlusconi. Ora i tempi stanno cambiando e forse inizia a rendersi necessario un nuovo modello. A sostenerlo è stato Paolo Romani, ministro dello Sviluppo economico, durante il suo intervento al meeting di Cl. “Nel partito carismatico in cui milito – ha spiegato Romani – non c’era il problema di scegliere il leader: il leader era Berlusconi ed in lui tutti, a partire da me, ci siamo riconosciuti e per seguirlo abbiamo lasciato il mondo del lavoro per impegnarci in politica. Ma oggi, dopo 17 anni, può darsi che si ponga un problema di rappresentatività”. Romani ha anche dettato la ricetta, simile – a suo dire – al modello delle proteste in Tunisia “dove il popolo della Rete ha mandato a casa la precedente classe dirigente ma non la ha sostituita e ha dato vita ad un governo tecnico dopodiché con le elezioni la parola passerà alla gente”. Ed ecco così l’appello “ai 22 milioni di italiani che stanno su Facebook, che hanno una straordinaria capacità di generare consenso, di cui la politica non può dimenticarsi. Dobbiamo rivoluzionare i partiti, mettere qualcosa di nuovo, esprimere qualcosa di diverso nella consapevolezza che la opinione pubblica oggi non è più fatta solo dai giornali o dalle televisioni ma dal popolo di internet”.

 

Scrivi una replica

News

Dl Dignità, Di Maio: «Confindustria fa terrorismo psicologico»

«Confindustria oggi dice che con il Decreto Dignità ci saranno meno posti di lavoro. Sono gli stessi che gridavano alla catastrofe se avesse vinto il…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rai, Alberto Barachini eletto presidente della Commissione di Vigilanza

Alberto Barachini (Forza Italia) è stato eletto presidente della Commissione di Vigilanza Rai, con 22 voti alla terza votazione. Mentre Antonello Giacomelli (Partito democratico) e…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, multa record da 4,3 miliardi di euro a Google per Android

La Commissione europea ha inflitto una multa da 4,3 miliardi di euro a Google, la più alta mai comminata. Bruxelles ha punito il colosso statunitense…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dl Dignità, Confindustria: «Effetti su occupazione peggiori di quelli stimati da relazione tecnica»

Alcune delle misure contenute nel decreto Dignità rischiano di avere effetti sull’occupazione ancora più negativi di quelli stimati nella relazione tecnica sulla base delle stime…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia