Crisi, Barroso: “Dobbiamo essere fieri di essere europei” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi, Barroso: “Dobbiamo essere fieri di essere europei”

“Mi sento ferito quando vedo alcuni che, con paternalismo, ci dicono cosa dobbiamo fare. Abbiamo seri problemi ma non dobbiamo scusarci con nessuno per la nostra economia sociale. Chiedo una scatto d’orgoglio. Siamo in grado di superare la crisi, dobbiamo essere fieri di essere europei”. Così il presidente della Commissione europea, Josè Manuel Barroso, durante il suo intervento al Parlamento europeo nel discorso sullo stato dell’Unione. Con l’occasione Barroso ha anche annunciato l’accordo, di cui si è riferito già martedì, sull’introduzione della Tobin tax che potrà garantire dal 2014 un gettito annuo di 55 miliardi di euro. In aggiunta, Barroso ha auspicato una tassa unica europea sul risparmio. “Una volta che l’eurozona si sarà dotata degli strumenti per garantire integrazione e disciplina, l’emissione di debito comune sarà un passaggio naturale e vantaggioso per tutti”, ha spiegato il presidente della Commissione.
Quella che stiamo attraversando, infatti, è più che altro “una crisi di fiducia politica e i nostri cittadini ci osservano e ci chiedono se siamo veramente un’Unione, se abbiamo veramente la volontà di sostenere la moneta unica, se gli Stati membri più vulnerabili sono veramente determinati a portare avanti le riforme e se quelli più prosperi a dar prova di solidarietà”. E a queste domande, Barroso ha risposto con un convinto “sì”.

 

1 Commento per “Crisi, Barroso: “Dobbiamo essere fieri di essere europei””

  1. […] l’ottimismo ostentato da Barroso a Strasburgo, presidente della Commissione europea, durante il discorso sullo stato […]

Scrivi una replica

News

Ucraina, Di Maio: «L’Italia non pone veti sul sesto pacchetto di sanzioni»

«L’Italia non pone veti» sul prossimo pacchetto sanzionatorio contro la Russia. Così il ministro degli Esteri, Luigi Di Maio, oggi a Bruxelles per il Consiglio…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Ingresso di Svezia e Finlandia nella nato sarebbe un grosso errore con conseguenze»

«L’adesione di Svezia e Finlandia alla Nato sarebbe un errore con conseguenze di vasta portata e un cambio radicale dello scenario globale». E’ quanto detto…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mosca: «Nessun preparativo per colloqui Putin-Biden»

Il vice ministro degli Esteri russo, Sergey Ryabkov, ha reso noto che non è in atto nessun preparativo per un eventuale colloquio tra il presidente…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »

Borrell: «Su embargo petrolio russo non posso garantire accordo»

«Faremo il massimo per sbloccare la situazione, ma non posso garantire che si arrivi ad un accordo perché le posizioni sono abbastanza forti: il mio…

16 Mag 2022 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia