La strategia di immagine di Mario Monti | T-Mag | il magazine di Tecnè

La strategia di immagine di Mario Monti

di Stefano Iannaccone

Il presidente del Consiglio pacato, che predica sobrietà e rigore, si abbandona a una frase ironica e scatena le polemiche. “Che monotonia il posto fisso”, ha scandito Mario Monti, ospite a Matrix. Una battuta che gli è costata una giornata di graticola sui social network e sulle agenzie di stampa. Ma l’ipotesi di “gaffe” appare poco credibile: il professore ha sinora curato con certosina attenzione la propria comunicazione; l’improvvisazione non è parte della sua cultura. Pertanto le parole, pronunciate nello studio della trasmissione di informazione, non sono catalogabili con la formuletta dell’uscita infelice.
Monti, con la frase sulla “monotonia del posto fisso”, ha tracciato la strategia di immagine nell’ambito della riforma del mercato del lavoro. Per il suo governo, infatti, si tratta del passaggio più delicato: i sindacati non possono accettare una umiliazione impareggiabile (in particolare sul simbolo dell’Articolo 18) e i partiti sanno che l’argomento può generare una perdita di consensi. Dunque, il presidente del Consiglio non potrà contare su un sostegno cieco in nome dell’emergenza, come è avvenuto per la manovra. Pertanto, la tecnica comunicativa è stata di aprire il primo vero fronte polemico con l’opinione pubblica; l’intento è di introdurre l’argomento “flessibilità del lavoro” nel dibattito politico per ampliarlo e successivamente proporre soluzioni incisive, portando sulla difensiva le parti sociali (costrette ad accettare qualche male minore). Inoltre, con il messaggio lanciato a Matrix, Monti ha voluto fornire una visione quasi rivoluzionaria per l’Italia: la mobilità interpretata come un valore e non come un male. Un’affermazione da leader liberale. E forse da candidato di un “nuovo polo”…

 

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia