Per una politica trasparente | T-Mag | il magazine di Tecnè

Per una politica trasparente

di Pietro Raffa

Per i parlamentari italiani è un periodaccio. Da quando Rizzo e Stella hanno appioppato l’appellativo Casta alla nostra classe politica, è cresciuta in maniera esponenziale l’indignazione verso privilegi, paghe d’oro, stipendi da nababbi e quant’altro. È chiaro che l’abbattimento di questi sgradevoli fenomeni non rappresenterebbe la risoluzione di tutti i problemi del nostro Paese. Però è giusto muoversi in questa direzione, a tutti i livelli.
In realtà a molti italiani basterebbe semplicemente vederci un po’ più chiaro di adesso. A tal proposito è palese la necessità di un’operazione trasparenza che riguardi in primis i partiti, ma anche i singoli personaggi politici.
Il web sarebbe lo strumento ideale per l’implementazione di questo processo.
Sarebbe, appunto: solo 224 parlamentari su 945 sono stati disposti a pubblicare reddito e patrimonio sui siti di Camera e Senato, dando così modo a 50.276.247 elettori di consultarli da casa. Per avere informazioni sui restanti 721 occorrerà riuscire ad accedere agli uffici del Parlamento e prendere visione dei documenti cartacei.
E nel 2012 lo trovo pazzesco.

Questo articolo è stato pubblicato inizialmente qui.

 

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia