Stima preliminare del Pil. L’Italia entra in recessione | T-Mag | il magazine di Tecnè

Stima preliminare del Pil. L’Italia entra in recessione

Secondo le stime preliminari, nel quarto trimestre 2011 il prodotto interno lordo (Pil), espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2005, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato, è diminuito dello 0,7% sul trimestre precedente e dello 0,5% rispetto al quarto trimestre del 2010. Il quarto trimestre del 2011 ha avuto tre giornate lavorative in meno rispetto al trimestre precedente e due giornate lavorative in meno rispetto al quarto trimestre 2010.
Il risultato congiunturale complessivo è la sintesi di dinamiche settoriali del valore aggiunto positive per l’agricoltura, negative per l’industria, sostanzialmente stazionarie per i servizi.
Nello stesso periodo il Pil è aumentato in termini congiunturali dello 0,7% negli Stati Uniti mentre è diminuito dello 0,2% nel Regno Unito e dello 0,6% in Giappone. In termini tendenziali, il Pil è aumentato dell’1,6% negli Stati Uniti e dello 0,8% nel Regno Unito ed è diminuito dell’1,0% in Giappone.
Nel 2011 il Pil corretto per gli effetti di calendario è aumentato dello 0,4%. Si fa notare che il 2011 ha avuto tre giornate lavorative in meno rispetto al 2010.
La crescita acquisita per il 2012 è pari a -0,6%.
Lo rende noto l’Istat nella stima preliminare del Pil in riferimento al quarto trimestre 2011.

 

Scrivi una replica

News

Ema, Madrid:”Nessun accordo con l’Italia”

“Abbiamo parlato con l’Italia della possibilità di arrivare ad un accordo, ma non abbiamo concluso alcun accordo. Così siamo andati avanti nel rispetto dei nostri…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Zimbabwe, si è dimesso il presidente Robert Mugabe

Il presidente, Robert Mugabe, si è dimesso, dopo che il suo partito gli aveva chiesto di farlo entro le 11 ora italiana di oggi. Così…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Il ‘no deal’ è ancora possibile”

“Il non raggiungimento di un accordo sulla Brexit tra Regno Unito e Ue, il cosiddetto ‘no deal’, è ancora possibile”. Lo ha detto il ministro…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iraq, camion-bomba provoca 20 morti

Un camion-bomba esploso nel nord dell’Iraq ha provocato la morte di almeno 20 persone. Lo ha riferito la televisione libanese Al Mayadin citando fonti della…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia