Immigrazione, la Corte Suprema di Strasburgo condanna l’Italia per violazione dei diritti umani | T-Mag | il magazine di Tecnè

Immigrazione, la Corte Suprema di Strasburgo condanna l’Italia per violazione dei diritti umani

La Corte Suprema per la tutela dei diritti umani ha condannato l’Italia per non aver rispettato l’articolo 3 della Convenzione sui diritti umani, quello riguardante i trattamenti degradanti e la tortura. Al centro dell’accusa ci sarebbe un fatto del 2009, quando un’imbarcazione con a bordo persone di nazionalità somala ed eritrea, diretta a Lampedusa, è stata intercettata dalla Marina italiana e riaccompagnata nel porto di tripoli. La condanna emessa dalla Corte prevede un risarcimento di 15mila euro più le spese a 22 delle 24 vittime.

 

Scrivi una replica

News

Venezuela, Trump: “Il socialismo ha distrutto un Paese prosperoso”

“La dittatura socialista di Nicolás Maduro ha inflitto pene e sofferenze terribili alle brave persone di quel Paese”. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran, Trump: “L’accordo sul nucleare è imbarazzante per gli Stati Uniti”

L’accordo sul nucleare iraniano, sottoscritto nel 2015, è imbarazzante per gli Stati Uniti. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: “In America non cerchiamo di imporre il nostro stile di vita a nessuno”

“In America, noi non cerchiamo di imporre il nostro stile di vita a nessuno”. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Gli Stati Uniti sono pronti a distruggere il regime”

Gli Stati Uniti sono pronti a “distruggere completamente” la Corea del Nord. Lo ha detto il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del suo…

19 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia