Libia, Alleanza delle Forze Nazionali vince le elezioni ma resta incerta la formazione di una maggioranza | T-Mag | il magazine di Tecnè

Libia, Alleanza delle Forze Nazionali vince le elezioni ma resta incerta la formazione di una maggioranza

Le elezioni in Libia dello scorso 7 luglio, le prime dopo 43 anni del regime di Gheddafi, sono state vinte dall’Alleanza delle Forze nazionali, coalizione moderata guidata dall’ex premier del Cnt libico Mahmoud Jibril. L’Alleanza delle Forze nazionali ha conquistato 39 degli 80 seggi riservati ai partiti nell’Assemblea nazionale, che ne conta tuttavia un totale di 200. I restanti 120 sono infatti riservati ai candidati indipendenti, dunque resta un alone di incertezza per quanto riguarda la formazione di una maggioranza poiché gli indipendenti non hanno ancora espresso le proprie preferenze. Il partito dei Fratelli Musulmani, Giustizia e Costruzione, si è fermato a 17 seggi. Non è stato assegnato neanche un seggio invece agli islamisti del Partito della Nazione guidato da Abdul Hakim Belhaj, sospettato in passato di legami con al-Qaeda e tra i fondatori del Gruppo islamico di combattimento libico.
I risultati mostrano una vittoria dei programmi sull’ideologia. Il congresso nazionale ora andrà a sostituire il consiglio di transizione. Successivamente, il nuovo congresso avrà poi il compito di scrivere la nuova costituzione del paese, la quale dovrà infine essere ratificata tramite referendum.
L’Assemblea costituente inoltre nominerà un nuovo governo in sostituzione di quello attuale. Il primo ministro ad interim, Abdurrahim al-Keib, ha dichiarato che l’annuncio dei risultati dev’essere considerato come “un momento di celebrazione […] Siamo tutti contenti, e ringraziamo tutti coloro che ci hanno aiutato a raggiungere questo momento”.

 

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia