Corea del Sud, il presidente Lee Myung-bak chiede scusa al paese | T-Mag | il magazine di Tecnè

Corea del Sud, il presidente Lee Myung-bak chiede scusa al paese

Lee Myung-bak, presidente della Corea del Sud, è apparso ieri sera in televisione per chiedere scusa al paese. In un breve comunicato Lee si è detto rammaricato per le indagini di corruzione che vedono protagonisti suo fratello, Lee Sang-deuk, ed altri suoi ex collaboratori. “Mi scuso per aver provocato preoccupazione al pubblico a seguito di queste indagini”, ha dichiarato nell’appello televisivo. Il mandato presidenziale quinquennale di Lee terminerà il prossimo febbraio.
Lee Sang-deuk, fratello maggiore del presidente ed ex deputato per sei legislature, è stato arrestato con l’accusa di corruzione all’inizio di luglio.ed è was detained by police on corruption charges earlier this month. L’uomo avrebbe intascato tangenti per circa 435,000 euro per evitare revisioni fiscali a due banche d’investimenti. La questione della salute delle banche è particolarmente spinosa nel paese. Dall’inizio dell’anno il governo ha fatto chiudere 20 istituti di credito per mancanza di liquidità. Inoltre, lo scandalo potrebbe essere molto più vasto di quanto inizialmente previsto dagli inquirenti, spaziando attraverso le indagini su oltre 200 persone tra cui politici, banchieri e lobbisti.
L’arresto di Lee Sang-deuk probabilmente avrà un effetto negativo sul partito conservatore alle prossime elezioni presidenziali in programma a dicembre.

 

Scrivi una replica

News

Lavoro, ipotesi contratti a tempo determinato più cari

I contratti a tempo determinato potrebbero essere più cari. È quanto si apprende da ambienti vicini al dossier, l’ipotesi è per ottenere l’obiettivo di incentivare…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Kim Jong Un è un pazzo che verrà messo alla prova”

Il dittatore della Corea del Nord è “un pazzo”. Lo ha scritto su Twitter il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, il giorno dopo aver…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran, Rohani: “Aumenteremo la nostra forza militare come deterrente”

“Aumenteremo la nostra forza militare come deterrente. Rafforzeremo le nostre capacità missilistiche”. Lo ha detto il presidente iraniano, Hassan Rohani, in un discorso trasmesso dalla…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Messico, sale a 286 il bilancio delle vittime

Sale a 286 il bilancio delle vittime del terremoto in Messico. Lo ha reso noto il responsabile della Protezione Civile messicana. 148 persone sono morte…

22 Set 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia