Crisi economica, Squinzi: “Situazione complicata, abbiamo bisogno di coesione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Squinzi: “Situazione complicata, abbiamo bisogno di coesione”

“La situazione è complicata e abbiamo bisogno di molta coesione, siamo su una barca nella tempesta e dobbiamo remare tutti nella stessa direzione”. Così il presidente della Confindustria, Giorgio Squinzi.
“L’Italia – ha poi sentenziato Squinzi – non è come la Spagna, credo che l’Italia sia molto più forte della Spagna. Come Paese siamo molto più competitivi e molto più forti. Stiamo fronteggiando un momento difficile, con un impatto diretto sull’economia reale e probabilmente sull’occupazione, ma non prevedo aiuti per l’Italia come ci sono stati per la Spagna, perché anche se la situazione è molto complessa abbiamo delle fondamenta più robuste”.
“L’aumento dello spread, in mancanza di misure incisive da parte dell’Europa, può avere una sua logica. La mia preoccupazione più grande è che continui l’attacco della speculazione internazionale contro l’Europa ed evidentemente contro l’Italia. Quello che ripeto da un po’ di tempo è che dobbiamo guardare con più decisione verso gli Stati Uniti d’Europa”.
Quello di Squinzi, infine, è un vero e proprio appello alla politica: “coesione e compattezza” è infatti la richiesta del leader degli industriali.

 

Scrivi una replica

News

Ue, Di Maio: «L’Italia non ratificherà il Ceta»

L’Italia non ratificherà il CETA, il trattato di libero scambio negoziato tra Canada e Unione europea. Così il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro,…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Regno Unito e Stati Uniti stringeranno un accordo di libero scambio»

Stati Uniti e Regno Unito creeranno un’area di libero scambio. Lo ha annunciato il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del suo incontro con…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, Bankitalia: «A maggio debito pubblico in aumento a 2.327 miliardi»

A maggio 2018, il debito pubblico italiano ha raggiunto i 2.327 miliardi di euro. Lo rende noto la Banca d’Italia attraverso la diffusione del supplemento…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bitcoin, Uif: «La criminalità organizzata si serve anche delle valute virtuali»

La criminalità organizzata si serve anche delle «valute virtuali» per «il reinserimento dei proventi illeciti nell’economia regolamentata». Così il direttore della Unità di informazione per…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia