Mongolia, l’ex presidente Enkhbayar condannato per corruzione | T-Mag | il magazine di Tecnè

Mongolia, l’ex presidente Enkhbayar condannato per corruzione

Nambar Enkhbayar, ex presidente della Mongolia, è stato condannato a quattro anni di reclusione per corruzione. L’uomo era stato arrestato lo scorso aprile ed accusato di abuso di potere, nello specifico di essersi appropriato di donazioni destinate ad un monastero e di aver reso possibile la privatizzazione (illegale) di un albergo e di una società editrice.
Enkhbayar ha dichiarato che ricorrerà in appello, ritenendo le accuse politicamente motivate. Secondo l’uomo, infatti, si tratterebbe di una strategia messa in piedi dagli avversari politici del partito democratico per impedirgli di presentarsi alle prossime elezioni presidenziali. Prima di diventare presidente del paese dal 2005 al 2009, il 54enne era anche stato primo ministro dal 2000 al 2004.

 

Scrivi una replica

News

Ocse: “In Italia i titoli di studio non sono veritieri”

“In Italia i titoli di studio e le qualifiche danno un’indicazione molto debole delle reali competenze e abilità degli studenti e dei lavoratori che li…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, Schulz: “Ad inizio gennaio al via i colloqui con Spd e Cdu”

I colloqui tra Spd e Cdu, per la formazione di un nuovo governo, inizieranno “all’inizio di gennaio”. Lo ha detto il leader dei socialdemocratici tedeschi,…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2016 tra gli italiani laureati andati all’estero uno su tre è tornato in Italia”

“Nel 2016 circa 16 mila laureati italiani tra i 25 e i 39 anni hanno lasciato il Paese e poco più di 5 mila sono…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia ha alzato le stime di crescita dell’economia italiana per il 2017-2018

Nel 2017 il Prodotto interno lordo italiano crescerà dell’1,6%. Lo prevede la Banca d’Italia, che ha alzato le stime di crescita dell’economia sia per quest’anno…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia