E pace fu tra Vasco e Ligabue | T-Mag | il magazine di Tecnè

E pace fu tra Vasco e Ligabue

di Martina Marotta

I fan di Vasco Rossi e Luciano Ligabue da oggi potranno dormire sonni tranquilli.
E’ infatti di lunedì la notizia che i due cantanti italiani hanno messo una pietra sopra le loro divergenze artistiche.
Vasco Rossi, ormai drogato di Facebook, ha spiegato l’accaduto in poche, secche righe sul suo profilo ufficiale:

“È scoppiata la pace tra me e Ligabue.
Adesso speriamo che scoppi la pace anche tra quelli che continuano a paragonarci.
Liga è della nuova generazione. Io sono di un’altra “Epoca”.
Metterci sullo stesso piano è come buttare nel cesso, dimenticare, 10 anni di miei sacrifici.
V.R.”

Dubitiamo in una tregua pacifica tra i più accaniti fan delle due fazioni, ma quello che resta particolarmente criptico del messaggio di Vasco Rossi è cosa intenda autodefinendosi di un’altra “Epoca”: un cantante con più esperienza, un cantante con sonorità più classiche o un cantante ormai superato?
In più c’è da considerare che il messaggio, alla fine, non risulta poi così amichevole, dando la sensazione che Vasco, nonostante l’armistizio annunciato, resti dell’idea che per esperienza e per “appartenenza ad un’altra epoca” continui a sostenere tra le righe che è lui il migliore.
Già a migliaia hanno risposto al post del cantante: tra polemiche e incoraggiamenti, persistono i battibecchi tra fan. Se da una parte scoppia la pace, dall’altra continuano a scoppiare inutili bombe ad orologeria.
Boom, baby.

 

Scrivi una replica

News

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 137 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 137 punti.…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: “Non ho mai detto di voler dare armi agli insegnanti”

“Non ho mai detto ‘diamo armi agli insegnanti’. Quello che ho detto è guardare alla possibilità di dare armi a insegnanti esperti di armi con…

22 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inps: “Nel 2017 488mila posti di lavoro, solo il 23% a tempo indeterminato”

“Alla fine del 2017, nel settore privato si registra un saldo tra i flussi di assunzioni e cessazioni registrati nel corso dell’anno pari a +488.000,…

22 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giustizia, via libera alla riforma delle carceri

Il governo ha dato il via libera a tre decreti attuativi della riforma dell’ordinamento penitenziario. “E’ un lavoro in progress, lavoriamo con strumenti diversi con…

22 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia