Londra 2012, Schwazer: “Sapevo che mi avrebbero scoperto” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Londra 2012, Schwazer: “Sapevo che mi avrebbero scoperto”

Subito dopo il controllo antidoping del 30 luglio scorso, “ho smesso di dormire, mi è crollato il mondo addosso, sapevo che l’avrebbero scoperta”. Così, all’indomani dell’allontanamento dalla spedizione azzurra alle Olimpiadi di Londra, il maratoneta Alex Schwazer in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.
Schwazer ha spiegato al quotidiano sportivo di avere iniziato ad assumere eritropoietina a metà luglio e di essersela iniettata da solo, aggiungendo di averla acquistata via Internet.

 

Scrivi una replica

News

L’agenzia Moody’s taglia il rating dell’Italia a Baa3

L’agenzia Moody’s ha tagliato il rating dell’Italia a Baa3 (da Baa2, con outlook stabile), si tratta del gradino appena sopra il livello spazzatura. La decisione…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Il governo va avanti, però la pazienza ha un limite»

«Il governo va avanti, certo, ci mancherebbe altro. Però la pazienza ha un limite. Adesso finire come Lega in mezzo alle beghe dei Cinquestelle, no.…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte a Mosca il 24 ottobre per incontrare Putin

«Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà a Mosca il 24 ottobre e incontrerà il presidente della Federazione russa Vladimir Putin e il primo ministro…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Martina: «La manovra va tutta corretta. L’Italia sta rischiando grosso»

«La manovra va corretta in modo radicale. Conte dice che la manovra è bella, ma sono senza parole: c’è un limite a tutto». Lo ha…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia