Londra 2012, Schwazer: “Sapevo che mi avrebbero scoperto” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Londra 2012, Schwazer: “Sapevo che mi avrebbero scoperto”

Subito dopo il controllo antidoping del 30 luglio scorso, “ho smesso di dormire, mi è crollato il mondo addosso, sapevo che l’avrebbero scoperta”. Così, all’indomani dell’allontanamento dalla spedizione azzurra alle Olimpiadi di Londra, il maratoneta Alex Schwazer in un’intervista rilasciata a La Gazzetta dello Sport.
Schwazer ha spiegato al quotidiano sportivo di avere iniziato ad assumere eritropoietina a metà luglio e di essersela iniettata da solo, aggiungendo di averla acquistata via Internet.

 

Scrivi una replica

News

Ocse: “Da aumento tassi di interesse rischi per il debito pubblico”

L’incremento dei tassi di interesse pone una “sfida significativa” sui bilanci dei Paesi dell’area OCSE. Lo sottolinea l’OCSE, l’Organizzazione per la Cooperazione e lo Sviluppo…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Siria, oltre duemila persone morte a Ghouta negli ultimi tre mesi

Negli ultimi tre mesi, oltre duemila civili sono stati uccisi a Ghouta, l’area est di Damasco occupata dai cosiddetti ribelli, che il governo siriano sta…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Presto il pacchetto di sanzioni più grande di sempre”

“Stiamo lanciando il pacchetto di sanzioni contro la Corea del Nord più grande di sempre”. Lo ha annunciato il presidente degli Stati Uniti, Donald J.Trump.…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Calcio, sorteggiati gli ottavi di finale: Lazio-Dinamo Kiev e Milan-Arsenal

A Nyon, in Svizzera, sono stati sorteggiati gli ottavi di finale di Europa League. La Lazio ha pescato gli ucraini della Dinamo Kiev mentre il…

23 Feb 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia