Dopo l’articolo di Libero, il Viminale precisa: non è Fini a gestire la sua scorta | T-Mag | il magazine di Tecnè

Dopo l’articolo di Libero, il Viminale precisa: non è Fini a gestire la sua scorta

“E’ normativamente fissato al massimo livello di rischio che impone la necessità di assicurare la protezione della personalità in tutti gli spostamenti sul territorio nazionale”. Con tale osservazione la nota del Viminale pone fine alla querelle tra il presidente della Camera, Gianfranco Fini, e il quotidiano Libero che aveva polemizzato sul costo della scorta che dovrebbe vigilare su di lui quando è in vacanza nei pressi dell’Argentario (si era parlato sul quotidiano diretto da Maurizio Belpietro di 80 mila euro per nove stanze d’albergo).
Fini, dal canto suo, ha fatto sapere che Belpietro “risponderà in tribunale per le calunniose falsità pubblicate”.

 

Scrivi una replica

News

Dombrovskis: «Il governo italiano sta andando contro gli impegni presi»

«L’Europa è costruita sulla cooperazione, l’Eurozona è costruita su stretti legami di fiducia con regole che sono le stesse per tutti, quindi se la fiducia…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

La Commissione europea ha bocciato la manovra

La Commissione Ue ha rigettato il Documento programmatico di bilancio illustrato dal governo italiano e ne ha chiesto uno nuovo, che dovrà essere presentato entro…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Imparare la lingua italiana è una priorità per coloro che sono giunti in Italia di recente»

«Per coloro che sono giunti in Italia di recente, la lingua rappresenta il primo strumento nel cammino di integrazione. Importante e prezioso è il ruolo…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dl Fiscale, il testo è stato firmato dal presidente della Repubblica

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto fiscale. Il testo è arrivato al Quirinale dopo il via libera della Ragioneria. Tra le…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia