Bahrein, Amnesty: “Una giornata nera per la giustizia, arrestato per una manifestazione” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Bahrein, Amnesty: “Una giornata nera per la giustizia, arrestato per una manifestazione”

“Una giornata nera per la giustizia nel Bahrein”, ha commentato Amnesty International dopo la condanna a tre anni di carcere inflitta il 16 agosto a Nabeel Rajab, presidente del Centro per i diritti umani del Bahrein. Rajab è stato giudicato colpevole di aver preso parte a un “raduno illegale” in relazione a una manifestazione svoltasi il 6 febbraio di quest’anno.
“Questa sentenza mette ulteriormente in dubbio l’indipendenza del potere giudiziario del Bahrein. Come molti altri, Rajab è un prigioniero di coscienza, incarcerato solo per aver esercitato pacificamente il suo diritto alla libertà d’espressione e di riunione. Chiediamo che sia rilasciato immediatamente e l’accusa e la condanna siano annullate” – ha dichiarato Hassiba Hadj Sahraoui, vicedirettrice del Programma Africa del Nord e Medio Oriente di Amnesty International.
“Quest’ultimo verdetto, se non altro, ha posto la parola fine alle riforme di facciata nel paese. Di fronte a tattiche così brutali di soppressione del dissenso, la comunità internazionale non può più illudersi che il Bahrein abbia intrapreso il cammino delle riforme. I partner internazionali devono farlo presente chiaro e forte alle autorità del paese” – ha aggiunto Sahraoui.
La moglie di Rajab, Sumaya, che ha assistito all’udienza, ha dichiarato ad Amnesty International: “Per quanto dura e ingiusta, questa sentenza non ci ha sorpreso. Mostra quanto sia parziale e corrotto il potere giudiziario del Bahrein. Qui non ci sono diritti umani. La nostra difesa sostiene che quello di oggi è il più grande scandalo nella storia del potere giudiziario del paese”.
Nabel Rajab è stato tra gli organizzatori delle manifestazioni contro il governo iniziate nel febbraio 2011. Arrestato il 6 giugno di quest’anno dopo che era stato denunciato per calunnia a causa di alcuni suoi post su Twitter, il 9 luglio era stato già condannato a tre mesi di carcere”.
Lo rende noto Amnesty International.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, a giugno export dei prodotti industriali in crescita

«A giugno 2018 si stima una crescita congiunturale per le esportazioni (+4,6%) e un più contenuto aumento per le importazioni (+0,3%). Il sostenuto incremento congiunturale…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, nel secondo trimestre Pil in crescita dello 0,4% su base mensile

Nel secondo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo del Regno Unito è cresciuto dello 0,4% su base mensile. Lo rende noto l’Office for Nationals Statistics,…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, Pil in crescita dello 0,5% nel secondo trimestre

Il Pil del Giappone nel secondo trimestre del 2018 ha registrato una crescita dello 0,5% su base trimestrale e dell’1,9% su base annuale. I dati…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Usa raddoppia dazi su metalli della Turchia, passando dal 10 al 20%»

«Ho appena autorizzato un raddoppio dei dazi sull’acciaio e l’alluminio della Turchia in quanto la loro valuta, la lira turca, è in rapido calo nei…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia