Fecondazione assistita, la legge 40 è stata bocciata dalla Corte di Strasburgo | T-Mag | il magazine di Tecnè

Fecondazione assistita, la legge 40 è stata bocciata dalla Corte di Strasburgo

La legge 40 è stata bocciata dalla Corte europea per i diritti umani, che ha così accolto il ricorso presentato più di un anno fa da Rosetta Costa e Walter Pavan. Secondo i giudici, “il sistema legislativo italiano in materia di diagnosi preimpianto degli embrioni è incoerente”, perché allo stesso tempo un’altra legge permette alla coppia di accedere a un aborto terapeutico in caso che il feto venga trovato affetto da fibrosi cistica.
La decisione dei giudici, salvo eventuali ricorsi da parte delle parti coinvolte, diventerà definitiva entro tre mesi. Lo Stato italiano, inoltre, dovrà versare 15 mila euro per danni morali e pagare 2.500 euro per le spese legali alla coppia Rosetta Costa e Walter Pavan.

 

Scrivi una replica

News

L’agenzia Moody’s taglia il rating dell’Italia a Baa3

L’agenzia Moody’s ha tagliato il rating dell’Italia a Baa3 (da Baa2, con outlook stabile), si tratta del gradino appena sopra il livello spazzatura. La decisione…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Salvini: «Il governo va avanti, però la pazienza ha un limite»

«Il governo va avanti, certo, ci mancherebbe altro. Però la pazienza ha un limite. Adesso finire come Lega in mezzo alle beghe dei Cinquestelle, no.…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte a Mosca il 24 ottobre per incontrare Putin

«Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte sarà a Mosca il 24 ottobre e incontrerà il presidente della Federazione russa Vladimir Putin e il primo ministro…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Martina: «La manovra va tutta corretta. L’Italia sta rischiando grosso»

«La manovra va corretta in modo radicale. Conte dice che la manovra è bella, ma sono senza parole: c’è un limite a tutto». Lo ha…

19 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia