Istat, clima di fiducia nelle imprese in diminuzione da 82,0 a 78,5 | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat, clima di fiducia nelle imprese in diminuzione da 82,0 a 78,5

“L’indice composito del clima di fiducia delle imprese italiane (Iesi, Istat economic sentiment indicator; per i dettagli si veda la nota metodologica allegata), espresso in base 2005=100, diminuisce ad agosto da 82,0 a 78,5.
La riduzione dell’indice complessivo è determinata in larga parte dal calo della fiducia rilevato nelle imprese dei servizi, del commercio e delle costruzioni, a fronte di una sostanziale stabilità di quella del settore manifatturiero.
I giudizi sugli ordini delle imprese manifatturiere migliorano, mentre le attese di produzione peggiorano lievemente; il saldo relativo ai giudizi sulle scorte di magazzino rimane invariato.
Le attese sulla produzione delle imprese manifatturiere peggiorano nei beni strumentali (da -4 a -8 il saldo) e in quelli intermedi (da -9 a -13), mentre risultano stabili nei beni di consumo (-4 il saldo).
L’indice del clima di fiducia delle imprese di costruzione diminuisce da 83,8 a 82,0, quello delle imprese dei servizi di mercato diminuisce da 82,0 a 78,5 e quello del commercio al dettaglio scende da 77,5 a 74,7.
Nel settore dei servizi di mercato peggiorano i giudizi e, più sensibilmente, le attese sugli ordini; risulta in lieve aumento il saldo delle attese sull’economia in generale.
Nel commercio al dettaglio l’indice del clima di fiducia registra un calo sia nella grande distribuzione (da 68,0 a 62,0) sia nella distribuzione tradizionale (da 88,1 a 85,3)”, è quanto comunica Istat attraverso un comunicato stampa.

 

Scrivi una replica

News

Dombrovskis: «Il governo italiano sta andando contro gli impegni presi»

«L’Europa è costruita sulla cooperazione, l’Eurozona è costruita su stretti legami di fiducia con regole che sono le stesse per tutti, quindi se la fiducia…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

La Commissione europea ha bocciato la manovra

La Commissione Ue ha rigettato il Documento programmatico di bilancio illustrato dal governo italiano e ne ha chiesto uno nuovo, che dovrà essere presentato entro…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mattarella: «Imparare la lingua italiana è una priorità per coloro che sono giunti in Italia di recente»

«Per coloro che sono giunti in Italia di recente, la lingua rappresenta il primo strumento nel cammino di integrazione. Importante e prezioso è il ruolo…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dl Fiscale, il testo è stato firmato dal presidente della Repubblica

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha firmato il decreto fiscale. Il testo è arrivato al Quirinale dopo il via libera della Ragioneria. Tra le…

23 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia