“Vogliamo vivere”: nasce il nuovo partito di Emilio Fede | T-Mag | il magazine di Tecnè

“Vogliamo vivere”: nasce il nuovo partito di Emilio Fede

Anche se non ufficialmente un partito, ma un ‘’movimento d’opinione’’ secondo lo stesso fondatore, ‘’Vogliamo Vivere’’ rappresenta l’ingresso in politica dell’ex direttore storico del Tg4, Emilio Fede. La formazione sarà vicina al Pdl, nonostante i rumors dicano che Berlusconi non ne sappia nulla, e si schiera decisamente contro i grillini. La nascita mediatica di ‘’Vogliamo Vivere’’ sarà sancita dall’intervista rilasciata al settimanale l’Espresso, in edicola domani. Sicuro dell’appoggio popolare e che la sua reputazione non sia scalfita dalle accuse del Rubygate, processo ancora in corso in cui Fede è inquisito per favoreggiamento alla prostituzione, si propone come alternativa alla leadership del centro destra della Santanchè. Uscito di scena da Mediaset sembra che il Direttore si sia dato un gran da fare per tessere relazioni tra i moderati, tra Anacapri (nella villa della moglie Diana De Feo), Perugia, Milano, Varigotti e Forte dei Marmi. L’indirizzo politico e la strategia delle alleanze è definito. “Ci vuole un comitato di esperti veri che affianchi i singoli ministri per un massimo di sei mesi”. E la cura Monti per l’Italia? “Fallirà”, risponde Fede. “Non mi piace il governo tecnico, imposto sopra la testa della gente. Ma chi sono? Manco si capisce quando parlano. E Monti, poi: mi annoia, mi annoia da mo-ri-re”.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Tusk: «Uno scenario di non accordo è più probabile rispetto al passato»

Sulla Brexit «dobbiamo restare fiduciosi e determinati, poiché c’è volontà di continuare questi negoziati da entrambe le parti». Lo ha scritto il presidente del Consiglio…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Manovra, Juncker: «Una deviazione dell’Italia sarebbe inaccettabile per altri Paesi»

«Se accettassimo il derapage» previsto dalla manovra rispetto alle regole europee «alcuni Paesi ci coprirebbero di ingiurie e invettive con l’accusa di essere troppo flessibili…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Serve una gestione condivisa per i migranti»

«Il Consiglio europeo arriva in un momento in cui i cittadini attendono dall’Ue risposte concrete. Le elezioni europee porteranno a una nuova Commissione: dovremo lavorare…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conte: «Bisogna ridurre il gap di crescita con l’Ue»

«È fondamentale per il nostro Paese ridurre il gap di crescita con l’Ue orientando la spesa verso equilibrio e stabilità». Così il primo ministro, Giuseppe…

16 Ott 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia