Palazzo Chigi: “Sono operative l’80% delle riforme” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Palazzo Chigi: “Sono operative l’80% delle riforme”

“Dalla riforma delle pensioni, all’Imu, passando per l’eliminazione delle tariffe professionali, al tribunale delle imprese, ai prezzi dei farmaci, al bonus ristrutturazioni: delle sette riforme del governo resta in fase di attuazione solo il 20% delle norme.
In riferimento ad alcuni articoli di stampa pubblicati in questi giorni si fa presente che le sette riforme economico-finanziarie del Governo sono costituite da un totale di circa 2.800 commi, di cui soltanto in 463 casi è prevista l’esigenza di atti amministrativi, nomine, regolamenti (attuativi o integrativi), decreti di natura non regolamentare, per rendere operativi i provvedimenti.
Ad oggi sia pure con il margine di approssimazione che sconta una analisi basata sul numero dei commi, si può sostenere che siano già sufficientemente dettagliate e quindi autoapplicative (self-executing) circa l’80% delle disposizioni approvate con le varie riforme. Queste disposizioni sono già in vigore nell’ordinamento e pienamente efficaci ed operative.
In particolare si fa riferimento alla riforma delle pensioni, all’IMU, alla tracciabilità del contante, alla eliminazione delle tariffe professionali, al tribunale delle imprese, ai prezzi dei farmaci, al bonus ristrutturazioni, ma anche a tante altre disposizioni in materia di concorrenza, in favore dei cittadini e delle imprese.
I dati numerici, inoltre, devono essere visti in relazione al contenuto effettivo delle norme: per esempio, in materia di concorrenza il Salva-Italia è pienamente efficace da subito e gli unici otto commi ancora da attuare riguardano tutti la disciplina dell’Autorità dei trasporti, che dapprima richiede che si provveda alla nomina dei componenti.
Quanto alle disposizioni che richiedono adempimenti attuativi il Governo ed i singoli Ministeri sono impegnati in tale fase, tanto che molti degli adempimenti più attesi sono già avvenuti o sono in fase avanzata dell’iter che la legge prevede per il loro completamento. Il Presidente del Consiglio, Mario Monti, e la task force di cui fanno parte i Ministri per i Rapporti con il Parlamento e Attuazione del Programma, Piero Giarda, il Ministro della P.A., Filippo Patroni Griffi, e il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Antonio Catricalà, stanno svolgendo un costante lavoro di monitoraggio per avere il quadro aggiornato degli adempimenti e sollecitare i Ministri ad adottare le misure richieste”, lo riporta un comunicato stampa diffuso dalla presidenza del Consiglio dei Ministri.

 

Scrivi una replica

News

Ue, Amsterdam avrà la nuova sede dell’Agenzia europea del farmaco

Amsterdam sarà la futura sede dell’Agenzia europea del farmaco (EMA). La capitale olandese è stata scelta tra una rosa di diverse candidate, tra cui Milano.…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, Steinmeier: “Formare un governo al più presto”

“Tutte le controparti politiche elette al parlamento tedesco hanno l’obbligo e l’interesse comune di servire il paese”. Così il presidente della Repubblica federale tedesca, Frank-Walter…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, Draghi: “L’espansione economica resta solida e ampia”

“L’espansione economica resta solida e ampia per quanto riguarda i settori e i Paesi della zona euro, sostenuta soprattutto dalla domanda interna”. Lo ha detto…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Calcio, Malagò: “Commissariare la Figc è l’unica soluzione”

“Unica soluzione, commissariare la Figc”. Lo ha detto il presidente del Coni, Giovanni Malagò, intervenendo poco dopo le dimissioni dalla presidenza della FIGC presentate da…

20 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia