L’appello dei parlamentari del Pd a Bersani: “No a primarie a numero chiuso” | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’appello dei parlamentari del Pd a Bersani: “No a primarie a numero chiuso”

In un appello lanciato da un gruppo di parlamentari del Pd si legge: “Le primarie sono una grande e positiva opportunità per il centrosinistra e per il Pd. Lo sono sempre state sin dalla nascita del partito dei democratici. Lo sono in particolare oggi: nel momento più difficile per la politica e con la reputazione dei partiti ai minimi storici, il libero confronto in atto da oltre un mese in vista delle primarie ci ha consentito di presentare all’opinione pubblica il volto di una forza politica più credibile e capace di praticare la democrazia diretta per la selezione dei propri leader. Che discute in modo trasparente e comprensibile per tutti di idee, programmi e leadership piuttosto che limitarsi a giustificare l’incapacita’ nel varare le riforme elettorali e istituzionali, o peggio i comportamenti dei propri esponenti coinvolti in inchieste giudiziarie o nell’epidemia di malcostume in atto.
Questa grande opportunità non va sprecata con regole e modalità di svolgimento che invece di favorire la partecipazione più ampia possibile si propongano di limitarla. Chiunque abbia a cuore il Pd dovrebbe avere interesse a consentire a milioni di nostri potenziali elettori di partecipare nel prossimo novembre alla scelta della leadership del centrosinistra. L’esperienza di questi anni ha dimostrato che, fino a quando le primarie non saranno previste per legge, l’antidoto contro il rischio di irregolarità e provocazioni è affidato all’impegno unitario delle strutture del partito e alla vigilanza dell’opinione pubblica. Non certo all’introduzione di inedite limitazioni burocratiche che, come ad esempio quella di un eventuale doppio turno a numero chiuso o addirittura di un obbligo di pre-registrazione che precluda il libero esercizio dell’elettorato attivo, avrebbero come unico risultato quello di chiudere la porta in faccia a molti potenziali partecipanti e di deludere milioni di nostri potenziali elettori, proprio nel momento in cui l’attenzione dell’opinione pubblica sarà maggiormente concentrata sulla fase conclusiva della consultazione popolare.
Ci rivolgiamo dunque al segretario Bersani, ai candidati alle primarie e ai componenti dell’assemblea nazionale del Pd chiedendo a tutti di impedire assurde limitazioni burocratiche, foriere di probabili contestazioni diffuse, e di farsi garanti della massima apertura di un appuntamento che può dare una spinta decisiva per far nascere una maggioranza politica di centrosinistra alle elezioni di primavera”.

 

Scrivi una replica

News

Unione petrolifera: “Consumi in calo nel 2017 dell’1,6%”

“Nel 2017 i consumi petroliferi sono stati pari a 58,5 milioni di tonnellate, con un decremento dell’1,6% (-932.000 tonnellate) rispetto allo stesso periodo del 2016.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Stati Uniti, sussidi disoccupazione ai minimi dal 1973

Sono calate di 41.000 unità le richieste di sussidi alla disoccupazione negli Stati Uniti la scorsa settimana, toccando quota 220.000 e segnando i minimi dal…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue: “Iva, meno burocrazia per le pmi”

“Più flessibilità e norme comuni sull’Iva per gli Stati, agevolazioni e meno burocrazia per le pmi”. È questa l’ultima misura avanzata dalla Commissione Ue nel…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Banche, Commissione europea: “In Italia ottimi progressi sugli Npl”

Tra i Paesi dell’Unione europea, l’Italia è tra quelli che hanno ottenuto i risultati migliori nella riduzione della propria quota di Npl, i crediti deteriorati.…

18 Gen 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia