Lombardia, Formigoni condannato per aver diffamato i radicali | T-Mag | il magazine di Tecnè

Lombardia, Formigoni condannato per aver diffamato i radicali

Il presidente della Regione Lombardia Roberto Formigoni è stato condannato al pagamento di una multa di 900 euro per diffamazione a mezzo stampa a danno del partito Radicale nell’ambito della vicenda della raccolta di presunte firme false per le liste elettorali del Pdl per le Regionali 2010. La decisione è stata presa dal giudice monocratico di Milano Carmen D’Elia, il quale ha inoltre disposto il risarcimento da parte di Formigoni a beneficio dei radicali di 110.000 euro, divisi nel seguente modo: 30.000 euro a Marco Cappato, 30.000 euro a Lorenzo Lipparini e 50.000 euro a Marco Pannella.
Il 12 luglio scorso, invece, il pm Marco Clerici aveva chiesto la condanna del governatore della Lombardia a un anno di reclusione.
Formigoni, secondo la sentenza del giudice, avrebbe offeso la reputazione dei radicali. Il governatore, infatti, avrebbe accusato i radicali di aver manipolato le firma a suo sostegno.

 

Scrivi una replica

News

Zimbabwe, si è dimesso il presidente Robert Mugabe

Il presidente, Robert Mugabe, si è dimesso, dopo che il suo partito gli aveva chiesto di farlo entro le 11 ora italiana di oggi. Così…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Il ‘no deal’ è ancora possibile”

“Il non raggiungimento di un accordo sulla Brexit tra Regno Unito e Ue, il cosiddetto ‘no deal’, è ancora possibile”. Lo ha detto il ministro…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iraq, camion-bomba provoca 20 morti

Un camion-bomba esploso nel nord dell’Iraq ha provocato la morte di almeno 20 persone. Lo ha riferito la televisione libanese Al Mayadin citando fonti della…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Pensioni, la Cgil ha bocciato la proposta del governo

La CGIL ha proclamato una mobilitazione per il 2 dicembre 2017. Il sindacato ha bocciato il pacchetto pensioni da 300 milioni di euro presentato dall’esecutivo,…

21 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia