Il dottore franco-ivoriano, truffa online? | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il dottore franco-ivoriano, truffa online?

di Matteo Buttaroni

Sarà capitato a molti di provare a vendere su uno dei moltissimi siti internet dedicati alla compra-vendita online di oggettistica, antiquariato, arredamento, case e auto. Magari non a tutti, fortunatamente è però capitato di imbattersi in una truffa. Le truffe on line, soprattutto quelle dei compratori fittizzi, anche se non sempre, sono facilmente riconoscibili. Innanzi tutto la maniera più facile per riconoscere un compratore che non è realmente interessato alla – nel caso che stiamo per raccontare – macchina in vendita, è sicuramente il poco interesse manifestato nei confronti delle caratteristiche, ma soprattutto del prezzo della stessa. In fondo, pensiamoci bene, chi è che non chiede uno sconto? Anche piccolo piccolo. Ecco quella è una delle prime avvisaglie per capire che dall’altro lato del pc o del telefono c’è un truffatore. Leggendo nei vari blog e forum è risultato che quello con il quale abbiamo fatto conoscenza, a seguito della messa online di un annuncio per la vendita di un’auto, è addirittura “famoso”. Lo chiamano il dottore franco-ivoriano. Il nostro dottore si spaccia infatti per un medico francese che lavora in Costa D’Avorio e a quanto pare è addirittura sommerso dal lavoro.
Facciamo la sua conoscenza.
Circa due ore dopo aver messo l’annuncio arriva un’email sospetta da un certo Luca de Rossi, alias Pietro il cui nome non è tuttavia corrispondente all’indirizzo di posta elettronica.
Lui: “Ancora disponibile???”
Noi: “Certo, l’annuncio è stato messo questa mattina…”.
E da qui la conversazione si fa più interessante:
Lui: “Ciao io voi rinnovati il mio grande interesse per la vostra volture (parla francese, no?) bensì prima amerei avere di ampia informazione riguardante la vostra voiture come che: avete da allora quando? Siete il primo proprietario? Avete tutte le carte ai completi? Così soltanto il vostro prezzo finale. Amerei avere alcune fotografie Sono in attesa della vostra risposta per avanzare nel nostro passo. Cordialmente, Pietro”.
Noi: “Buongiorno. Sono il primo proprietario e ho l’auto da febbraio 2008. Tutti i documenti completi e il prezzo finale è quello indicato dall’annuncio. Le foto posso mandarle stasera a questa email?”.
Lui: “Ciao. Li ringrazio per tutte le informazioni che meavete inviate per quanto riguarda la voiture. Sono di nazionalità francese e risiedo qui in Costa d’Avorio poiché sono stato assegnato qui per esercitare la mia funzione e lo faccio da 12 anni. La vostra voiture mi interessa voiture ragione per l aquale li hocontattati, ho verificare l’avviso sulsito ****.it e constato che la voiture è realmente in buono stato. Vorrei francamente muoversi personalmente pr venire a regolare la transazione con voi in Italiama tenuto conto del mio orario molto caricato non posso farlo, ma ne fatta non, vi ho il mio spedizioniere che lavora nell’ambito della società di trasportointernazionale Fedex (www.fedex.com/fr) ed èlui che incaricherò di passare in Italia al vostroindirizzo per récupérerla voiture una volta ilpagamento della voiture terminato, spero che siate una persona seria. Per quanto riguarda il modo di pagamento, vorrei pagarli per BONIFICO BANCARIO poiché penso che tenuto conto dell’enormità della somma, questo mododi pagamento sia affidabile e rassicurato.
Attendo dunque la vostra risposta per il seguito. 
Coordialemente”.

Da qui una piccola bugia per farlo uscire allo scoperto è lecita, anche perché lui precedentemente aveva fatto riferimento al buono stato della vettura. Peccato che in verità nessuna immagine sia stata caricata. Come poteva esserne certo?

Noi: “Ciao, da parte mia puoi contare sulla massima serietà, sono affiliato alla polizia postale… qualsiasi mio movimento viene controllato, soprattutto perché uso un terminale dell’ufficio. Per il passaggio di proprietà come vogliamo procedere?”
Lui: Buonasera. Per quanto riguarda il passaggio di proprietà non è un problema. Una volta avrete ricevuto il denaro sul vostro conto, lo appannerete alla corrente. Ed attualmente, delegherò il mio spedizioniere per l’eliminazione del mio futuro voiture il vostro domicilio. sapete anche che sono d’accordo per il prezzo e dò conferma per la vendita della voiture.
Tengo ad informarli che avrà una procura essendo l’esecutore per le carte a firmare inciò che è in relazione con la vendita, l’acquisto ed il passaggio di cambiamento diproprietà anche.
Come ve l’avevo già annunciato, le spese di trasporto saranno interamente al mio contoanche per le spese di trasferimento di proprietà.
Grazie di farmi pervenire tutte le vostre coordinate bancarie e il vostro nome edindirizzo completo per che possa farli raggiungere la mia banca affinché possano procedere al trasferimento immediatamente sul vostro conto.

Codice Iban:
Codice bic:
Nome ed indirizzo del beneficiario:
Il vostro numero di telefono:
Nome ed indirizzo della vostra banca:
Somme trasferire:

Cordialmente”.

A questo punto, il nostro affondo:

Noi: “Dato che parliamo in molta sincerità devo avvertirti che la macchina è lievemente danneggiata e che non ho messo le foto per questo motivo. Fai male a fidarti di un annuncio senza chiedere foto a riguardo. Perché non ti sei mai firmato: l’email risulta a nome Luca de Rossi, ma l’indirizzo risulta intestato ad altra persona. Qual è il tuo vero nome? Vorrei avere qualche altra informazione si di te e perciò ti chiedo gli stessi dati che tu hai chiesto a me: 

Codice Iban:
Codice bic:
Nome ed indirizzo del beneficiario:
Il vostro numero di telefono:
Nome ed indirizzo della vostra banca:
Somme da trasferire:

Cordiali saluti”.

Da questo momento è letteralmente scomparso, anche se credevamo lo facesse prima, quando gli abbiamo accennato all’improbabile collaborazione con la polizia postale. Forse non ci ha creduto ed è servito altro. Naturalmente, nel caso dovesse rispondere, terremo aggiornati i nostri lettori sull’evolversi della situazione.

 

1 Commento per “Il dottore franco-ivoriano, truffa online?”

  1. sonia

    l’attenzione su un Duvalier philippe su Meetic e skype è un chiacchierone, un bugiardo, un imbroglione.
    lui mi ha truffato 6350 € ma ho presentato una denuncia sul sito della polizia e Interpol mio caso è ancora in corso, si può fare anche se si deve sottoporre ad un altro o in un altro, ecco il link al sito polizia:

    http://net-interpol.com/plainte.php

    agire contro le truffe

Scrivi una replica

News

Inflazione: frena in Italia, stabile in Francia. Confermate le stime per Germania e Spagna

Il rallentamento del tasso di inflazione in Italia (che a luglio scende all’1,1% su base annua, dopo l’1,2% di giugno) si accompagna ai risultati di…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio, l’AIE alza la stima sulla domanda mondiale per il 2017

L’AIE, l’Agenzia internazionale dell’energia, ha alzato (leggermente) le stime sulla domanda mondiale di petrolio nel 2017. Nel report, pubblicato oggi, venerdì 11 agosto, l’AIE sottolinea…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Siamo pronti a colpire”

“Le soluzioni militari sono ora pienamente predisposte, caricate e pronte a colpire, nel caso in cui la Corea del Nord dovesse agire in modo poco…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trasporto pubblico, l’Antitrust sanziona ATAC con una multa da 3,6 milioni di euro

L’ATAC – la municipalizzata che si occupa del trasporto pubblico a Roma – è stata sanzionata dall’Antitrust, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia