Istat, fatturato dell’industria in crescita del 2,9% su luglio | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat, fatturato dell’industria in crescita del 2,9% su luglio

“Ad agosto il fatturato dell’industria, al netto della stagionalità, registra un incremento del 2,9% rispetto a luglio, con una crescita del 3,4% sul mercato interno e del 2,0% su quello estero. Nella media degli ultimi tre mesi, l’indice totale scende dell’1,2% rispetto ai tre mesi precedenti.
Corretto per gli effetti di calendario (i giorni lavorativi sono stati 22 come ad agosto 2011) il fatturato totale diminuisce in termini tendenziali del 2,6%, con un calo del 4,9% sul mercato interno ed un aumento del 2,3% su quello estero.
Gli indici destagionalizzati del fatturato segnano incrementi congiunturali per l’energia (+6,3%), per i beni intermedi (+4,7%), per i beni di consumo (+1,8%) e per i beni strumentali (+0,4%).
L’indice grezzo del fatturato diminuisce, in termini tendenziali, del 2,5%: il contributo più ampio a tale diminuzione viene dalla componente interna dei beni strumentali.
Il maggiore incremento tendenziale del fatturato si registra nel settore della fabbricazione di coke e prodotti petroliferi raffinati (+13,7%), mentre la diminuzione più marcata riguarda la fabbricazione di computer, prodotti di elettronica e ottica, apparecchi elettromedicali, di misurazione e orologi (-20,8%).
Per quel che riguarda gli ordinativi totali, si registra una crescita congiunturale dello 0,7%, sintesi di un calo dello 0,6% degli ordinativi interni e di un incremento del 2,5% di quelli esteri. Nella media degli ultimi tre mesi gli ordinativi totali aumentano dello 0,5% rispetto al trimestre precedente.
Nel confronto con il mese di agosto 2011, l’indice grezzo degli ordinativi segna una variazione negativa del 9,0%.
L’incremento maggiore dell’indice grezzo degli ordinativi riguarda la fabbricazione di macchinari e attrezzature n.c.a. (+5,3%), mentre la diminuzione più consistente si registra nella fabbricazione di mezzi di trasporto (-47,5%)”, è quanto riporta un comunicato stampa diffuso da Istat.

 

Scrivi una replica

News

Ocse: “In Italia i titoli di studio non sono veritieri”

“In Italia i titoli di studio e le qualifiche danno un’indicazione molto debole delle reali competenze e abilità degli studenti e dei lavoratori che li…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, Schulz: “Ad inizio gennaio al via i colloqui con Spd e Cdu”

I colloqui tra Spd e Cdu, per la formazione di un nuovo governo, inizieranno “all’inizio di gennaio”. Lo ha detto il leader dei socialdemocratici tedeschi,…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: “Nel 2016 tra gli italiani laureati andati all’estero uno su tre è tornato in Italia”

“Nel 2016 circa 16 mila laureati italiani tra i 25 e i 39 anni hanno lasciato il Paese e poco più di 5 mila sono…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia ha alzato le stime di crescita dell’economia italiana per il 2017-2018

Nel 2017 il Prodotto interno lordo italiano crescerà dell’1,6%. Lo prevede la Banca d’Italia, che ha alzato le stime di crescita dell’economia sia per quest’anno…

15 Dic 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia