Legge stabilità, Bankitalia: “Abbassare pressione fiscale per favorire crescita” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Legge stabilità, Bankitalia: “Abbassare pressione fiscale per favorire crescita”

“Abbassando la pressione fiscale sui contribuenti in regola” è possibile favorire la ripresa economica del Paese.
A sostenerlo è il vice direttore della Banca d’Italia, Salvatore Rossi, in audizione sulla Legge di Stabilità alla Camera. La riduzione della pressione fiscale, secondo Rossi, può essere raggiunta attraverso la lotta all’evasione, una nuova composizione del prelievo e nell’efficienza dei servizi.
Il vice direttore di Bankitalia ha poi suggerito di “prevedere” in primavera “contenute misure correttive”, connesse con il processo di revisione della spesa, in modo tale da assicurare “il pareggio in termini strutturali anche dopo il 2013”.

 

Scrivi una replica

News

Banche, Di Maio: «Il sistema bancario per la sua arroganza»

«Il sistema bancario la deve pagare perché ha avuto un atteggiamento arrogante infischiandosene dei risparmiatori e dello Stato ed è stato protetto da ambienti politici…

17 Lug 2018 / 3 Commenti / Leggi tutto »

Tria: «Nel 2018 l’economia italiana potrebbe crescere dell’1,5% circa»

L’economia italiana può chiudere il 2018 «con una crescita non lontana da quella programmata» nel Documento di economia e finanza, pari al +1,5%. Lo ha…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il 25 luglio Juncker incontrerà Trump a Washington

«Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker si recherà a Washington mercoledì 25 luglio dove sarà ricevuto dal presidente Trump alla Casa Bianca». Lo rende…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Da inizio 2018 morti 1.443 migranti nel mar Mediterraneo

Dal 1° gennaio al 15 luglio 2018, 50.872 migranti hanno raggiunto l’Europa via mare. Lo rende noto l’OIM, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni. Mentre sono…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia