iPad Mini e nuovi iMac, in casa Apple è tutto “più piccolo” | T-Mag | il magazine di Tecnè

iPad Mini e nuovi iMac, in casa Apple è tutto “più piccolo”

Mossa dall’ottimismo dovuto alla vendita di 100 milioni di iPad in soli due anni, Apple ci riprova mettendo sul mercato l’iPad mini. Sottile 7,2 millimetri, disponibile in bianco e in nero e con uno schermo da 7,9 pollici è il 53% più leggero dell’iPad precedente.
Dando un’occhiata alle caratteristiche, è doveroso sottolineare che la batteria dura ben 10 ore, lo schermo ha una risoluzione di 1024×769 riportando gli stessi pixel del fratello maggiore.
Veniamo ora ai prezzi: la versione base, dunque quella da 16 GB avrà un prezzo iniziale di 329 dollari per arrivare invece a 659 dollari per la versione più avanzata. La preordinazione sarà disponibile dal 26 ottobre mentre l’uscita ufficiale è prevista per il 2 novembre.
Oltre al nuovo iPad la casa della Mela morsicata ha presentato anche il nuovo iMac che spesso cinque millimetri è il computer più settile mai uscito dalle fabbriche Apple. I modelli presentati sono due: il più piccolo da 21,5 pollici, Full HD con risoluzione da 1920×1080 pixel e quello più grande da 27 pollici, con risoluzione da 2560×1440 pixel.
La vera novità introdotta, che tra l’altro è quella che consente a questo “gioiello” di essere così sottile, è l’Apple Fusion Drive. Una tecnologia che lega all’interno del computer un memoria SSD da 128 GB, per consentire operazioni più veloci, ad un HDD da 1 o 3 TB.
Un’altra novità si trova nello schermo che è stato migliorato fino a ridurre, quasi del 30%, la proprietà riflettente. Il dispositivo presenta inoltre quattro porte USB 3.0 e processori Intel Core di tipo i5 e i7.
I prezzi? Il modello da 21,5 pollici costerà 1.379 euro e sarà disponibile da novembre, mentre quello da 27 pollici costerà 1.899 euro e uscirà a novembre.

 

2 Commenti per “iPad Mini e nuovi iMac, in casa Apple è tutto “più piccolo””

  1. […] dei tablet e degli smartphone sta facendo piangere le tasche dei produttori dei vecchi e ormai superati personal computer. Sembra […]

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia