Istat, retribuzioni contrattuali in crescita su 2011: +1,4% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Istat, retribuzioni contrattuali in crescita su 2011: +1,4%

“Alla fine di settembre 2012 i contratti collettivi nazionali di lavoro in vigore per la parte economica corrispondono al 71,0% degli occupati dipendenti e al 67,5% del monte retributivo osservato.
Nel mese di settembre l’indice delle retribuzioni contrattuali orarie cresce dello 0,1% rispetto al mese precedente e dell’1,4% rispetto a settembre 2011. Nella media del periodo gennaio-settembre 2012 l’indice è cresciuto, nel confronto con lo stesso periodo dell’anno precedente, dell’1,4%.
Con riferimento ai principali macrosettori, a settembre le retribuzioni orarie contrattuali registrano un incremento tendenziale dell’1,9% per i dipendenti del settore privato e una variazione nulla per quelli della pubblica amministrazione.
I settori che a settembre presentano gli incrementi tendenziali maggiori sono: energia elettrica e gas (2,9%), tessili, abbigliamento e lavorazione pelli, gomma, plastica e lavorazioni minerarie non metallifere (2,8%). Si registrano, invece, variazioni nulle per telecomunicazioni e tutti i comparti della pubblica amministrazione.
A settembre, tra i contratti monitorati dall’indagine, non si è registrato il recepimento di nessun accordo.
Alla fine di settembre la quota dei dipendenti in attesa di rinnovo è del 29,0% nel totale dell’economia e del 7,6% nel settore privato. L’attesa del rinnovo per i lavoratori con il contratto scaduto è, in media, di 33,1 mesi per l’insieme degli occupati e di 33,4 mesi per il settore privato”, lo riporta Istat in un comunicato stampa.

 

Scrivi una replica

News

Ue, Di Maio: «L’Italia non ratificherà il Ceta»

L’Italia non ratificherà il CETA, il trattato di libero scambio negoziato tra Canada e Unione europea. Così il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro,…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Regno Unito e Stati Uniti stringeranno un accordo di libero scambio»

Stati Uniti e Regno Unito creeranno un’area di libero scambio. Lo ha annunciato il presidente statunitense, Donald J.Trump, intervenendo in occasione del suo incontro con…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Conti pubblici, Bankitalia: «A maggio debito pubblico in aumento a 2.327 miliardi»

A maggio 2018, il debito pubblico italiano ha raggiunto i 2.327 miliardi di euro. Lo rende noto la Banca d’Italia attraverso la diffusione del supplemento…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bitcoin, Uif: «La criminalità organizzata si serve anche delle valute virtuali»

La criminalità organizzata si serve anche delle «valute virtuali» per «il reinserimento dei proventi illeciti nell’economia regolamentata». Così il direttore della Unità di informazione per…

13 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia