La password che non è una password | T-Mag | il magazine di Tecnè

La password che non è una password

Se nell’elenco che abbiamo pubblicato alla fine di questo articolo trovate la vostra password, vi consigliamo di tornare sui vostri passi e di fare qualche piccolo cambiamento. Qui di seguito, infatti, riporteremo le venticinque parole chiave più comuni della rete. Almeno secondo quanto è emerso da una ricerca condotta dall’azienda SplashData, compagnia specializzata in servizi informatici che, come ogni anno, stila l’elenco delle 25 password più usate da chi naviga su internet.
Leggendo i risultati, quel che emerge è come non ci siano grandi differenze rispetto alle graduatorie degli scorsi anni. Poche le new entry: “ninja”, “Jesus”, “password1”, “welcome” e “mustang”. Poca, evidentemente, anche la fantasia degli utenti.
La parola chiave più usata, infatti, è ancora una volta “password”, che condivide il podio con “123456” e “12345678”.
Insomma, non mostriamo un grande estro nel momento in cui dobbiamo scegliere una password per proteggere le nostre email, il nostro profilo Facebook, di Twitter o quant’altro.
E così SplashData ha pensato bene di fornire alcuni consigli per ottenere una password che possa resistere a qualsiasi “attacco” da parte dei pirati della rete.
“Le parole chiave devono avere più di otto caratteri e contenere – spiegano quelli di SplashData – diversi tipi di carattere. Un modo per creare password più sicure e facili da usare è creare frasi con parole corte separate da punteggiatura, come mangia_la_torta_alle_8. Una cosa da evitare assolutamente invece è l’uso della stessa password per più siti. Ognuno deve avere la sua, e se si hanno problemi a ricordarle si possono usare i programmi appositi che le gestiscono”.
Detto questo, pubblichiamo qui di seguito l’elenco delle 25 password più comuni delle rete, con la speranza di esservi utili. Ai primi tre posti, avevamo detto, troviamo: “password”, “123456” e “12345678”. Subito dopo, in quarta posizione “abc123”, in quinta “qwerty” e così via con monkey, letmein, dragon, 111111, baseball, iloveyou, trustno1, 1234567, sunshine, master, 123123, welcome, shadow, ashley, football, jesus, michael, ninja, mustang, password1.

 

Scrivi una replica

News

La vendemmia del 2017 sarà fra le più scarse del dopo guerra, in calo del 25%

La vendemmia del 2017 sarà fra le più scarse del dopoguerra, con un calo del 25% rispetto al 2015. Mentre l’export vinicolo aumenta del 6,3%.…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Quantitative easing, Draghi: “Ampie ricerche dimostrano il suo successo”

“Ampie ricerche empiriche hanno affermato il successo di queste politiche nel supportare l’economia e l’inflazione, sia nell’Eurozona, sia negli Usa”. Lo ha detto il presidente…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, indice Pmi manifattura in crescita a 59,4 punti

Sale a 59,4 punti dai 58,1 di luglio l’indice Pmi manifatturiero della Germania nel mese di agosto. Il dato è superiore alle attese che prevedevano…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, indice Pmi manifattura in aumento a 57,4 punti

Cresce l’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona, che ha registrato un aumento a 57,4 punti nel mese di agosto, contro i 56,3 punti precedentemente stimati.…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia