Gay, Papa Francesco: “Chi sono io per giudicare?”

“Si scrive tanto della lobby gay. Io ancora non ho trovato nessuno che mi dia la carta d’identità, in Vaticano. Dicono che ce ne siano. Ma si deve distinguere il fatto che una persona è gay dal fatto di fare una lobby. Se è lobby, non tutte sono buone. Se una persona è gay e cerca il Signore e ha buona volontà, chi sono io per giudicarla? Il catechismo della Chiesa cattolica dice che queste persone non devono essere discriminate ma accolte. Il problema non è avere queste tendenze, sono fratelli, il problema è fare lobby: di questa tendenza o d’affari, lobby dei politici, lobby dei massoni, tante lobby, questo è il problema più grave”, è quanto avrebbe risposto Papa Francesco durante un colloquio con i giornalisti nel viaggio di ritorno a Roma dal Brasile.

 

Scrivi una replica

News

Germania, ad agosto prezzi alla produzione in calo dello 0,8% sul 2013

Ad agosto i prezzi alla produzione industriale della Germania hanno registrato un calo dello 0,1% su luglio e dello 0,8% sul 2013.…

19 set 2014 / Nessun commento / Leggi tutto »

La popolazione europea è il 7,2% di quella mondiale

La popolazione dell’Unione Europea è pari al 7,2% di quella mondiale e in termini di ricchezza prodotta, l’Ue vale il 22,9% del Pil mondiale. E’…

19 set 2014 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rai, per effetti Decreto 66 perdita consolidata di 77,9 milioni

Il Consiglio di Amministrazione, riunitosi oggi a Milano sotto la presidenza di Anna Maria Tarantola, ha preso atto dell’andamento gestionale del Gruppo RAI nel primo…

19 set 2014 / Nessun commento / Leggi tutto »

Crisi economica, spread tra Btp e Bund a 128 punti

All’apertura dei mercati lo spread tra Btp Bund si è presentato a 128 punti.…

19 set 2014 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l (MC-link Provider) - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia