Gli italiani sempre più sfiduciati | T-Mag | il magazine di Tecnè

Gli italiani sempre più sfiduciati

Il monitor socioeconomico Tecnè-TGCOM24

persone_politicaCresce la percentuale degli italiani che giudica negativamente la situazione economica dell’Italia. Il 94% ha espresso infatti un parere negativo, in aumento del 1% rispetto all’ultima rilevazione. Questo è quanto emerge dal monitor socioeconomico di Tecnè per TGCOM24. Solo il 6% ha espresso un giudizio positivo.
Stesse percentuali sono state rilevate nel momento in cui agli intervistati è stato chiesto di giudicare la situazione economica delle proprie famiglie. Il 94% ha ammesso che la propria situazione è peggiorata. Solo il 6% sostiene di aver assistito a dei miglioramenti.
Le famiglie italiane hanno qualche difficoltà nel gestire il proprio bilancio. E così nell’ultima settimana, solo il 14% (+1%) è “riuscito a risparmiare”: +5% rispetto al dicembre del 2012. Il 54% (+1%) ha dichiarato che le proprie entrate e uscite “sono state in equilibrio”. Mentre il 32% (0%) “ha usato i risparmi o contratto debiti”: -4% rispetto alla rilevazione condotta nel dicembre scorso.
Le difficoltà economiche si ripercuotono anche sulla spesa settimanale. E così il 18% ha dichiarato di essere riuscito ad acquistare “tutto quello di cui aveva bisogno come 12 mesi fa”. Mentre l’82% ha ammesso di aver “ridotto la quantità o acquistato prodotti di qualità inferiore” (nel dicembre scorso era il 60%). Quindi gli italiani risparmiano dove possono e, al momento di fare la spesa, evitano di acquistare determinati prodotti o se lo fanno virano la propria scelta su prodotti di qualità inferiore: il pesce (37%), insaccati stagionali (36%), carne (28%), prima colazione (27%), formaggi e latticini (21%). Si risparmia di meno su prodotti come pasta (8%), latte (8%) e pane (7%).
Infine, come giudicano gli italiani la situazione economica del Paese tra dodici mesi? Il 39% (-2% rispetto all’ultima rilevazione) si è detto fiducioso e ha espresso un parere positivo. Il 61% (+2%) ha invece ammesso che la situazione tenderà a peggiorare. E come pensano sarà la condizione economica della propria famiglia? Migliore (il 31%), peggiore (il 69%).

Sfoglia il monitor socioeconomico Tecnè-TGCOM24

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Merkel: «Abbiamo ancora tempo per trattare»

«Abbiamo ancora tempo per trattare ma adesso la premier britannica deve fare una proposta». Così la cancelliera tedesca, Angela Merkel, in un comunicato diffuso all’indomani…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tar del Lazio: «Organizzare una campagna informativa sui presunti rischi per la salute causati dai cellulari»

I ministeri dell’Ambiente, della Salute e dell’Istruzione dovranno organizzare, entro sei mesi, una campagna informativa sui modi corretti di utilizzo dei telefoni cellulari e dei…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, CsC: «Rischi per l’export italiano: in ballo ci sono 23 miliardi»

«La bocciatura dell’accordo sulla Brexit aumenta l’incertezza. Ciò ha un impatto immediato su sterlina e fiducia dei consumatori, che restano vicine ai minimi e tiene…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Sanchez: «Il tallone d’Achille dell’Europa sono le nostre divisioni»

«Il tallone d’Achille dell’Europa sono le nostre divisioni, di questo approfitta solo chi vuole il fallimento e la sconfitta del nostro modello, un modello che…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia