Incidente Schumacher, sciava a bassa velocità e non fuoripista | T-Mag | il magazine di Tecnè

Incidente Schumacher, sciava a bassa velocità e non fuoripista

L’ex campione di Formula Uno, Michael Schumacher, rimasto gravemente ferito il 29 dicembre mentre sciava a Meribel, “non stava sciando ad una velocità compresa tra i 60 e i 100 km/h, come riferito da alcuni organi di stampa, stava sciando a bassa velocità ne fuoripista, si stava limitando a passare da un tracciato battuto all’altro attraversando un breve, ma fatale, tratto di neve fresca, che nascondeva la roccia contro cui ha urtato prima gli sci e poi la testa. Le immagini (catturate dalla videocamera che il campione aveva montata sul casco) dimostrano come, ad un certo punto, uno degli sci di Schumacher urta una roccia nascosta, anche all’obiettivo della telecamera, perché coperta da uno spesso strato di neve. A quel punto si intuisce che l’ex pilota ruota di colpo in avanti, spinto con forza, dall’improvviso bloccarsi degli sci, mentre gli attacchi si sganciano ed il suo corpo procede la corsa contro la roccia”.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, a giugno export dei prodotti industriali in crescita

«A giugno 2018 si stima una crescita congiunturale per le esportazioni (+4,6%) e un più contenuto aumento per le importazioni (+0,3%). Il sostenuto incremento congiunturale…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, nel secondo trimestre Pil in crescita dello 0,4% su base mensile

Nel secondo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo del Regno Unito è cresciuto dello 0,4% su base mensile. Lo rende noto l’Office for Nationals Statistics,…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, Pil in crescita dello 0,5% nel secondo trimestre

Il Pil del Giappone nel secondo trimestre del 2018 ha registrato una crescita dello 0,5% su base trimestrale e dell’1,9% su base annuale. I dati…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Usa raddoppia dazi su metalli della Turchia, passando dal 10 al 20%»

«Ho appena autorizzato un raddoppio dei dazi sull’acciaio e l’alluminio della Turchia in quanto la loro valuta, la lira turca, è in rapido calo nei…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia