Nel 2013 crescono le domande di disoccupazione | T-Mag | il magazine di Tecnè

Nel 2013 crescono le domande di disoccupazione

InpsIl 2013 è stato un anno difficile per l’economia italiana. I dati diffusi dall’Inps nella giornata di mercoledì, che certificano l’incremento delle ore di cassa integrazione e delle domande di disoccupazione, ne sono l’ennesima prova. Nel corso degli ultimi dodici mesi, le ore di cassa integrazione hanno superato quota un miliardo (precisamente: 1.075 milioni), un numero esorbitante anche se in calo dell’1,36% rispetto a quello registrato nel 2012. Un calo frutto della riduzione della cassa straordinaria in deroga (-22,93%) e della crescita su base annua della cassa ordinaria (+2,37%) e quella straordinaria (+14,64%).
Solo nell’ultimo mese dell’anno, dicembre, le ore autorizzate sono state 85,9 milioni (-0,7% su dicembre 2012). Un calo dovuto agli interventi di cassa integrazione ordinaria e in deroga, calate rispettivamente del -9,4% (da 26,1 milioni a 23,6 milioni di ore autorizzate) e del -16,7% (a 22,4 milioni di ore). In aumento la cassa integrazione straordinaria, a quota 40 milioni di ore (+18,8%). 
In crescita, scrivevamo poco fa, anche il numero delle domande di disoccupazione, che tra gennaio e novembre 2013 ha raggiunto quota 1.949.570 (+32,5% su base annua). L’Inps riferisce anche che a novembre sono state presentate 130.795 domande di ASpI, 45.844 di mini ASpI e 556 domande di disoccupazione (tra ordinaria e speciale edile). Una distinzione che si spiega con il cambio di normativa dello scorso anno con l’entrata in vigore delle nuove prestazioni per la disoccupazione involontaria, ASpI e mini ASpI. O meglio: le domande che si riferiscono a licenziamenti avvenuti entro il 31 dicembre 2012 continuano ad essere classificate come disoccupazione ordinaria, mentre per quelli avvenuti dopo il 31 dicembre 2012 le domande vengono classificate come ASpI e mini ASpI.

 

Scrivi una replica

News

Governo, Di Maio: «Abbiamo indicato il nome di Giuseppe Conte»

«Oggi possiamo dire che siamo di fronte a un momento storico. Abbiamo indicato il nome di Giuseppe Conte al presidente della Repubblica», così Luigi di…

21 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Salvini: «Siamo pronti. Vogliamo aumentare il lavoro, nessuno ha niente da temere»

«Noi ci siamo, siamo pronti, abbiamo fatto il nome e indicato la squadra, vogliosi di far crescere l’economia del Paese. Il governo di cui vogliamo…

21 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Governo, Di Maio: «Abbiamo indicato al presidente della Repubblica il nome che può portare avanti il contratto»

«Abbiamo indicato al presidente della Repubblica il nome che secondo noi può portare avanti il contratto. È un momento storico. Ovviamente il nostro obiettivo era…

21 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Frontex: «Ad aprile il numero dei migranti è sceso del 78% rispetto al 2017»

Ad aprile 2018, il numero di migranti, giunti in Italia attraverso la rotta del Mediterraneo centrale, «è sceso in aprile a circa 2.800, in calo…

21 Mag 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia