Deficit al 3% del Pil, in calo la pressione fiscale | T-Mag | il magazine di Tecnè

Deficit al 3% del Pil, in calo la pressione fiscale

pressione_fiscaleIl rapporto deficit-pil nel terzo trimestre 2013 è stato pari al 3% risultando superiore di 1,6 punti percentuali rispetto al corrispondente trimestre del 2012. Lo rende noto l’Istat, che spiega: “Nei primi nove mesi del 2013 il rapporto tra indebitamento netto e Pil è stato pari al 3,7%, con un incremento di 0,3 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo dell’anno precedente. Nel terzo trimestre 2013 il saldo primario (indebitamento al netto degli interessi passivi) è risultato positivo, con un’incidenza sul Pil dell’1,8%, inferiore di 1,6 punti percentuali rispetto al terzo trimestre del 2012. Il saldo corrente è stato negativo, con un’incidenza sul Pil dello 0,3% (+1,1% nel terzo trimestre del 2012)”.
Sul fronte della pressione fiscale, osserva ancora l’Istat, “nel terzo trimestre 2013, le uscite totali sono aumentate, in termini tendenziali, dell’1,2%. Le uscite correnti sono cresciute dell’1,0% (+1,1% al netto della spesa per interessi), quelle in conto capitale del 3,9%”.
“Nei primi nove mesi del 2013 – prosegue la nota – le uscite totali sono aumentate dello 0,9%; l’incidenza sul Pil è stata pari al 48,9% (48,0% nello stesso periodo del 2012). Le entrate totali nel terzo trimestre del 2013, sono diminuite, in termini tendenziali, del 2,4%. La pressione fiscale è stata pari al 41,2%, inferiore di 1,2 punti percentuali rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente. Nei primi nove mesi del 2013, le entrate totali sono aumentate in termini tendenziali dello 0,2%, con un’incidenza sul Pil del 45,2% (44,7% nel corrispondente periodo del 2012).
Risparmi delle famiglie e profitti delle società. “Nel terzo trimestre del 2013 – osserva a tale proposito l’Istat – il reddito disponibile delle famiglie consumatrici in valori correnti è aumentato al netto della stagionalità dello 0,8% rispetto al trimestre precedente e dello 0,5% rispetto al corrispondente periodo del 2012. Tenuto conto dell’inflazione, il potere di acquisto delle famiglie consumatrici nel terzo trimestre del 2013 è aumentato dello 0,2% rispetto al trimestre precedente ma è diminuito dello 0,8% rispetto al terzo trimestre del 2012. Nei primi nove mesi del 2013, nei confronti dello stesso periodo del 2012, il potere d’acquisto ha registrato una flessione dell’1,5%. La propensione al risparmio delle famiglie consumatrici è stata pari al 9,8%, in aumento di 0,5 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 1,1 punti percentuali rispetto al corrispondente periodo del 2012. La spesa delle famiglie per consumi finali, espressa in valori correnti, ha registrato una modesta crescita rispetto al trimestre precedente (+0,3%) ma è diminuita dello 0,7% rispetto al corrispondente periodo del 2012. Il tasso di investimento delle famiglie è stato pari al 6,3%, risultando invariato rispetto al trimestre precedente e in diminuzione di 0,3 punti percentuali nei confronti del terzo trimestre del 2012”.
Inoltre, “la quota di profitto delle società non finanziarie, pari al 38,8%, è risultata invariata rispetto al trimestre precedente e ha segnato una diminuzione di 0,4 punti percentuali rispetto al terzo trimestre del 2012. Il tasso di investimento delle società non finanziarie è stato pari al 19,5%, registrando una diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al trimestre precedente e di 0,6 punti percentuali rispetto al terzo trimestre del 2012”.

 

Scrivi una replica

News

Bloomberg: Unicredit verso maxi ristrutturazione, a rischio diecimila posti

Secondo quanto rivelato da Bloomberg, Unicredit sarebbe pronta ad avviare una maxi ristrutturazione. Il piano strategico, stando alle indiscrezioni non confermate dal colosso, prevederebbe il…

22 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Inps: «1,4 milioni di domande per il reddito di cittadinanza, 900mila accolte»

«Le domande per il reddito di cittadinanza presentate al 15 luglio sono 1.401.225, di cui 895.220 accolte. La Regione in cui le richieste sono maggiori…

22 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Caos treni, non si esclude la pista anarchica per l’incendio ad una cabina elettrica

Giornata di disagi per chi doveva spostarsi in treno. Ritardi fino a quattro ore e 42 treni dell’Alta Velocità cancellati dopo l’incendio, giudicato doloso, avvenuto…

22 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran, arrestate spie addestrate dalla Cia

«Diciassette spie addestrate dalla Cia sono state identificate e arrestate in Iran». Lo ha reso noto di controspionaggio del ministero dell’Intelligence, sottolineando che su degli…

22 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia