Caso marò, l’Ue: “India trovi soluzione reciprocamente accettabile” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso marò, l’Ue: “India trovi soluzione reciprocamente accettabile”

L’Unione europea continua a seguire la vicenda dei due marò, Massimiliano Latorre e Salvatore Girone, chiedendo all’India di trovare una conclusione che sia “reciprocamente accettabile”. A ribadirlo è stata Maja Kocijancic, portavoce dell’Alto rappresentante per la politica estera di sicurezza dell’Ue, Catherine Ashton. Kocijancic, intervento nel corso del consueto briefing della Commissione europea, ha anche detto: “Stiamo seguendo il caso con attenzione ed ogni decisione delle autorità indiane verrà valutata attentamente”. “Esortiamo l’India a trovare un decisione che sia reciprocamente accettabile, nel rispetto delle convenzioni dell’Onu”, ha concluso.

 

Scrivi una replica

News

Stati Uniti, Trump torna a criticare la Fed: «Abbiamo chance di creare ricchezza e successo per Usa, non la rovini»

L’economia americana gode di ottima salute, eppure il presidente statunitense Donald Trump non ha mancato di criticare via Twitter l’operato della Fed, rea a suo…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Autonomia, Conte: «Avanti con le garanzie che ho sempre richiesto»

«Il disegno dell’Autonomia differenziata si sta realizzando con le garanzie che ho sempre richiesto, di realizzare un progetto previsto dalla Costituzione, ma senza che questo…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Grecia: scossa di magnitudo 5,3 ad Atene

Una forte scossa di terremoto è stata avvertita oggi nella capitale della Grecia, Atene, e in tutta l’Attica. La magnitudo è stata stimata a 5,3.…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Cigl: «I 40enni di oggi con un lavoro saltuario andranno in pensione dopo i 73 anni»

«I quarantenni di oggi, coloro che hanno iniziato a lavorare dopo il 1996 e ricadono nel contributivo puro, rischiano di non andare in pensione prima…

19 Lug 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia