Crisi economica, Cia: “Rallenta i consumi. 2,5 miliardi di spesa in meno nel 2013” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Crisi economica, Cia: “Rallenta i consumi. 2,5 miliardi di spesa in meno nel 2013”

La frenata dell’inflazione nel 2013, che si attesta all’1,2 per cento ai livelli più bassi dal 2009, è direttamente collegata al crollo dei consumi delle famiglie. D’altra parte, nell’ultimo anno gli italiani hanno speso in media il 60 per cento del loro reddito mensile soltanto per affrontare le spese obbligate -tra tasse, utenze domestiche e mutuo per la casa- con la conseguenza di dover tagliare su tutto il resto: solo per il cibo c’è stata una riduzione della spesa del 4 per cento circa, che vuol dire circa 2,5 miliardi di euro in meno per acquistare alimentari e bevande. Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori, in merito ai dati Istat diffusi oggi.
In particolare, le famiglie oggi comprano meno pesce (-3,4 per cento) e ancor meno carne rossa (-3,9 per cento), così come meno latte (-2,7 per cento) e ortofrutta (-2 per cento) -spiega la Cia-. Inoltre si rinuncia drasticamente all’uso dell’olio extravergine d’oliva (-8,8 per cento) e inizia a perdere terreno anche la pasta (-1,2 per cento), mentre resiste l’altro alimento “povero” per eccellenza, cioè le uova (+1,8 per cento).
Ma non è solo la quantità ad essere tagliata, con la crisi gli italiani hanno cambiato radicalmente abitudini e modalità di fare la spesa al supermercato -aggiunge la Cia-. Pur di risparmiare, infatti, il 65 per cento delle famiglie compara i prezzi con molta più attenzione; il 53 per cento gira più negozi alla costante ricerca di sconti, promozioni e offerte speciali; il 42 per cento privilegia i “formati convenienza”; il 32 per cento abbandona i grandi brand per marche sconosciute e prodotti di primo prezzo e il 24 per cento ricomincia a fare cucina di recupero con gli avanzi della cucina.

 

Scrivi una replica

News

Nuova Zelanda, autore strage di Christchurch accusato formalmente di terrorismo

Brenton Tarrant – il 28enne australiano autore di una strage in una moschea e in un centro islamico di Christchurch, in Nuova Zelanda, uccidendo 51…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Venezuela, si dimette ambasciatore in Italia

Iasaìas Rodriguez, ambasciatore del Venezuela in Italia, si è dimesso dal suo incarico, sostenendo di condividere la causa del presidente Nicolàas Maduro.…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Indonesia, Widodo vince le presidenziali con il 55%

Il presidente indonesiano, Joko Widodo, ha ottenuto il secondo mandato grazie al successo, con il 55%, nelle elezioni presidenziali che si sono tenute lo scorso…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Iran: «Sostengo la diplomazia, ma al momento non è possibile con gli Usa»

«Sostengo il dialogo e la diplomazia, ma nelle attuali circostanze non lo accetto, perché la situazione odierna non è adatta al dialogo e la nostra…

21 Mag 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia