Caso Di Sarno, Napolitano: “Procedura di grazia sia veloce” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Caso Di Sarno, Napolitano: “Procedura di grazia sia veloce”

Vincenzo Di Sarno, detenuto 35 enne a Poggioreale, qualche giorno fa ha scritto una lettera al presidente Napolitano chiedendo non tanto la grazia quanto l’eutanasia per sfuggire alle sue gravi condizioni di salute. Il Quirinale ha così risposto al detenuto: “Il Presidente Napolitano si augura che sia l’esame della richiesta di sospensione dell’esecuzione della pena sia la procedura per la grazia siano condotte in tempi commisurati alla gravità delle condizioni di salute di Vincenzo Di Sarno. La Presidenza della Repubblica ha seguito e continua a seguire il caso di Vincenzo Di Sarno, detenuto in difficili condizioni di salute, attualmente recluso nel carcere di Poggioreale di Napoli a causa di una condanna per un grave reato. La prima domanda di grazia era stata presentata dalla madre del detenuto il 12 settembre 2013, mentre la condanna del figlio non era ancora definitiva e dunque non poteva in ogni caso essere oggetto di esame per l’eventuale provvedimento di clemenza. L’avvio dell’istruttoria su una successiva domanda è stato quindi possibile presso il Ministero della Giustizia soltanto dopo il 19 novembre 2013. Nel frattempo, la Presidenza della Repubblica ha chiesto e ottenuto dal Dipartimento Amministrazione Penitenziaria del Ministero della Giustizia la garanzia che le condizioni di salute di Vincenzo Di Sarno siano costantemente ed adeguatamente controllate. In contatti con l’Ufficio del Garante diritti dei detenuti della Campania, è inoltre emersa l’opportunità di attivare anche, dinanzi alla magistratura di sorveglianza, la richiesta di sospensione dell’esecuzione della pena carceraria a causa delle condizioni di salute. Pur consapevole che il reato commesso dal detenuto in questione è stato fonte in altri di dolore che merita rispetto e considerazione, il Presidente Napolitano si augura che sia l’esame della richiesta di sospensione dell’esecuzione della pena sia la procedura per la grazia siano condotte in tempi commisurati alla gravità delle condizioni di salute di Vincenzo Di Sarno”.

 

Scrivi una replica

News

Libia, Moavero: «Ue si tenga pronta a intervenire in caso di eventuali flussi migratori»

«Nei giorni scorsi ho scritto alla Commissione europea che si tenga pronta all’azione nel caso si dovessero verificare flussi consistenti e improvvisi di migranti dalla…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Arabia Saudita, eseguite trentasette condanne a morte

Trentasette persone sono state condannate a morte, in Arabia Saudita. Le condanne sono state eseguite martedì, una delle quali per crocifissione. Il regime saudita ha…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Libia, Sarraj: «La Francia sostiene Haftar»

Il premier libico Fayez al-Sarraj ha accusato la Francia di sostenere il generale Khalifa Haftar. «Siamo sorpresi del fatto che la Francia non sostenga il…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Export in calo dello 0,4% a marzo»

«A marzo 2019 si stima una lieve flessione congiunturale per le esportazioni (-0,4%) e un contenuto aumento per le importazioni (+0,4%). La flessione congiunturale delle…

24 Apr 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia