Inail: “Rinviato a maggio termine per pagamento infortuni” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Inail: “Rinviato a maggio termine per pagamento infortuni”

Rinviato da febbraio a maggio il termine per il pagamento dell’assicurazione infortuni. Lo hanno deciso i ministri dell’Economia e del Lavoro, dopo che la legge di stabilità (n.147 del 27 dicembre 2013) ha ridotto per il 2014 i premi e i contributi a carico dei soggetti tenuti all’obbligo assicurativo per un importo complessivo di un miliardo di euro, in relazione all’andamento infortunistico aziendale.
Un decreto individuerà la percentuale di riduzione e i beneficiari. La misura percentuale della riduzione e i soggetti beneficiari saranno individuati con apposito decreto del ministro del Lavoro e delle Politiche sociali, di concerto con il ministro dell’Economia e delle Finanze, su proposta dell’Inail, che sta provvedendo all’elaborazione degli andamenti infortunistici di ciascuna azienda ai fini dell’adozione del decreto.
L’annuncio dei ministri dell’Economia e del Lavoro. Per la rapida applicazione della riduzione, in attesa del decreto e per consentire i necessari adeguamenti dei software gestionali, i ministri dell’Economia e del Lavoro hanno dunque preannunciato il differimento della data di scadenza dell’autoliquidazione al 16 maggio 2014. Sono posticipati alla stessa data anche i pagamenti dei premi speciali non soggetti all’autoliquidazione, con date di scadenza antecedenti al prossimo 16 maggio. L’onere del differimento è interamente a carico dello Stato.
Una duplice ricaduta positiva. La ricaduta positiva della proroga è duplice: da un lato consente alle imprese di beneficiare pienamente della riduzione del costo del lavoro nel corso di quest’anno, senza bisogno di successivi conguagli, dall’altro migliora le condizioni di liquidità delle stesse imprese. L’Istituto provvederà quanto prima a comunicare le necessarie istruzioni operative per l’applicazione della riduzione. E’ quanto si legge in una nota dell’Inail.

 

Scrivi una replica

News

Eurozona, a giugno indice Pmi in aumento rispetto al mese precedente

A giugno attività economica dell’Eurozona in crescita, trainata dai servizi. Lo sostiene il sondaggio Pmi curato da IHS Markit. L’indice preliminare composito – che unisce…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dazi, Boccia (Confindustria): «Fanno del male all’Italia e all’Europa»

«Siamo un Paese ad alta vocazione di export e quindi i dazi fanno del male all’Italia e all’Europa. Ecco perché su questo aspetto dobbiamo essere…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Francia, nel primo trimestre il Pil rallenta a +0,2%

Nel primo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo della Francia è cresciuto dello 0,2%, in rallentamento rispetto al trimestre precedente (+0,7%). Lo rende noto l’INSSE,…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Di Maio: «Spero che settimana prossima possa partire il decreto dignità»

«Spero che la settimana prossima possa partite il decreto dignità». Lo ha affermato Luigi Di Maio arrivando al congresso Uil. «La norma eliminerà la burocrazia…

22 Giu 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia