Il 70% dei detenuti è malato. Nella metà dei casi sono malattie infettive | T-Mag | il magazine di Tecnè

Il 70% dei detenuti è malato. Nella metà dei casi sono malattie infettive

Secondo la Società italiana di medicina penitenziaria circa il 70% dei detenuti delle carcere italiane ha almeno una malattia e in metà dei casi si tratta di un male infettivo. La più diffusa è l’epatite C (33% dei casi), seguita dalla tubercolosi (22% dei casi), dall’ Epatite B (più del 5%), e dall’Hiv (4% dei casi).
Tuttavia potrebbe trattarsi di sottostime in quanto non tutti i malati sanno di esserlo.

 

1 Commento per “Il 70% dei detenuti è malato. Nella metà dei casi sono malattie infettive”

  1. […] il 17% ha malattie osteoarticolari, il 16% cardiovascolari e circa il 10% problemi …Il 70% dei detenuti è malato. Nella metà dei casi sono malattie infettiveT-magCarceri a rischio, il 70% dei detenuti è malatoTMNewsCarceri a rischio: il 70 per cento dei […]

Scrivi una replica

News

Petrolio: Wti a 71,47 dollari al barile e Brent a 67,92 dollari

All’avvio dei mercati asiatici il greggio texano Wti è stato scambiato a 71,47 dollari al barile mentre il Brent è stato scambiato a 67,92 dollari.…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Titoli di Stato: spread Btp/Bund a 128 punti

All’avvio dei mercati finanziari lo spread tra Btp e Bund si è attestato a quota 128 punti.…

6 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, l’addio di Merkel: «Provo innanzitutto gratitudine»

Angela Merkel ha “salutato” la Germania. «Oggi provo innanzitutto gratitudine e umiltà di fronte all’incarico che così a lungo ho tenuto», ha detto alla cerimonia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »

Coronavirus, Oms: «Ancora nessun decesso per Omicron»

Secondo l’Oms al momento non si hanno informazioni su eventuali decessi legati alla nuova variante Omicron del Covid. Lo ha sottolineato oggi un portavoce dell’agenzia…

3 Dic 2021 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia