Le sfide della nuova Lady Pesc | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le sfide della nuova Lady Pesc

imageÈ Federica Mogherini la nuova lady Pesc, ovvero il nuovo Alto Commissario per la Politica Estera e la Sicurezza Comune dell’Unione europea. Ruolo ricoperto dal 2009 dalla britannica Catherine Ashton. A dare l’annuncio è stato il presidente uscente del Consiglio Europeo, Herman Van Rompuy, che, dal primo dicembre, sarà rimpiazzato dal Primo ministro polacco Donald Tusk.
Già ministro degli Esteri del governo Renzi e responsabile Europa e Affari Internazionali della Segreteria del Partito Democratico, Federica Mogherini, 41 anni, vanta circa 20 anni di esperienza nell’ambito degli affari esteri.
Esperienza che ora dovrà mettere in pratica, tra le altre cose, nelle sfide legate alla fase di stallo che le crisi a vario titolo hanno portato nell’Unione. Tra le prime sfide anche la situazione dell’Ucraina, che necessita nel più breve tempo possibile di una soluzione politica, scansando sempre più quella militare. In agenda anche il Medio Oriente: “La posta in palio nell’area è molto alta – ha spiegato Mogherini, fresca di nomina, al Corriere della Sera – e l’Unione Europea può esercitare un ruolo attivo e gradito, in grado di attivare meccanismi virtuosi. È come se le primavere arabe fossero state la premessa di qualcosa di nuovo che si sta profilando. In alcuni casi inquietante, come in Siria e Iraq. In altri promettente: sarebbe stato inimmaginabile fino a poco tempo fa che Iran e Arabia Saudita si sedessero allo stesso tavolo. O che il dossier nucleare iraniano potesse sbloccarsi fino ad arrivare alla vigilia di un`intesa, che spero accadrà a novembre”.
Non bisogna poi dimenticare l’avanzata dell’Isis e i piccoli focolai che pian piano stanno interessando nuovamente il Nord Africa delle primavere arabe. In tal senso il ministro degli Esteri ha sottolineato il compito che l’Europa ha per “facilitare il dialogo fra le diverse potenze regionali, riconoscendole come tali e cercando di avvicinare i Paesi che avvertono la comune minaccia dello Stato Islamico. Possiamo attivare meccanismi virtuosi in tutta l’area. Il nostro ruolo attivo è richiesto e gradito”.
Con Federica Mogherini alla guida della Politica estera e di sicurezza comune dell’Unione europea, il premier Matteo Renzi avrà ora due mesi di tempo per trovare un nuovo ministro degli Esteri per il suo governo.

 

Scrivi una replica

News

Alimentare, cresce il “Made in Italy”

Secondo l’analisi del Centro Studi CoMar, «le società italiane del settore alimentare-bevande sono, sempre più, un punto di forza dell’economia Italiana: sono 227 le aziende…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Istat: «Stipendio medio cala a 13,9 euro all’ora»

«La retribuzione oraria media delle posizioni lavorative riferite ai dipendenti del settore privato (misurata dal registro statistico RACLI) è stata di 13,80 euro nel 2014,…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tria: «Reddito e pensioni restano»

«Reddito di cittadinanza e pensioni restano ma le misure tecnicamente richiederanno qualche mese per essere realizzate. La manovra non verrà rivoluzionata. La manovra non verà…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Ue: «Contrari alla riapertura dei negoziati»

«Ci sono stati lunghi negoziati per questa intesa sulla Brexit, sulle possibili relazioni future, e sulla questione dei confini irlandesi. Quella sul tavolo è la…

11 Dic 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia