Terrorismo, Copasir: “L’Isis è una minaccia per il Vaticano” | T-Mag | il magazine di Tecnè

Terrorismo, Copasir: “L’Isis è una minaccia per il Vaticano”

“Il Vaticano rappresenta un nemico per gli estremisti islamici, non solo è una minaccia credibile, ma anche da valutare con molta attenzione in riferimento all’evoluzione di questi mesi. L’Isis può utilizzare fonti finanziarie notevolissime la guerra lanciata contro l’Occidente la può gestire con un esercito ‘a pagamento’ in grado di seminare terrore in nome del fondamentalismo religioso. Non esiste però un rischio di infiltrazioni terroristiche legato agli sbarchi dei migranti in Italia. Chi arriva su un barcone sa che dovrà comunque affrontare dei controlli una volta giunto nel nostro Paese. Il pericolo semmai è nel rapporto tra gli scafisti, particolarmente in Libia, e le organizzazioni jihadiste nordafricane che si arricchiscono sul traffico dei disperati. Circa gli ostaggi italiani in mano ai fondamentalisti gli analisti dei nostri Servizi riferiscono che siamo in una fase aperta e questo può indurre all’ottimismo”, questo l’avvertimento di Giuseppe Esposito, vicepresidente del Copasir.

 

Scrivi una replica

News

Commercio, a giugno export dei prodotti industriali in crescita

«A giugno 2018 si stima una crescita congiunturale per le esportazioni (+4,6%) e un più contenuto aumento per le importazioni (+0,3%). Il sostenuto incremento congiunturale…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Regno Unito, nel secondo trimestre Pil in crescita dello 0,4% su base mensile

Nel secondo trimestre 2018, il Prodotto interno lordo del Regno Unito è cresciuto dello 0,4% su base mensile. Lo rende noto l’Office for Nationals Statistics,…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Giappone, Pil in crescita dello 0,5% nel secondo trimestre

Il Pil del Giappone nel secondo trimestre del 2018 ha registrato una crescita dello 0,5% su base trimestrale e dell’1,9% su base annuale. I dati…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trump: «Usa raddoppia dazi su metalli della Turchia, passando dal 10 al 20%»

«Ho appena autorizzato un raddoppio dei dazi sull’acciaio e l’alluminio della Turchia in quanto la loro valuta, la lira turca, è in rapido calo nei…

10 Ago 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia