Nei primi sei mesi fallimenti in aumento del 14,3% | T-Mag | il magazine di Tecnè

Nei primi sei mesi fallimenti in aumento del 14,3%

imprese chiuseContinua a crescere il numero dei fallimenti delle aziende. Nel secondo trimestre del 2014 sono stati 4.241: il 14,3% in più rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Nel complesso dei primi sei mesi i fallimenti hanno riguardato 8.120 aziende, mostrando un aumento del 10,5% rispetto al primo semestre del 2013. E’ questo il quadro emerso da un’analisi condotta dal Ceved.
Lo studio spiega inoltre che l’enorme massa di fallimenti che hanno interessato il settore dell’artigianato tra il 2008 e il 2012 ha generato oltre mezzo milione di disoccupati.
A livello territoriale è possibile notare come i fallimenti interessino tutto il Paese. L’aumento più alto rispetto al 2013 si rileva nel Mezzogiorno, con un +14%. Particolarmente elevato anche l’aumento nelle Isole, dove si registra un +10,7% rispetto all’anno precedente. Il livello più basso si rileva invece nel Nord-Est, con il 5,5%.
Come sottolinea l’amministratore delegato del Cerved, Giannandrea De Bernardis, il sistema delle piccole e medie imprese sta attraversando un periodo delicato. “La nuova recessione – spiega – sta spingendo fuori dal mercato anche aziende che avevano superato con successo la prima fase della crisi e che stanno pagando il conto sia al credit crunch sia a una domanda da troppo tempo stagnante”.
Tre quarti dei casi di fallimento riguarda le società di capitale mentre quelle di persone fallite sono il 5,9% in più rispetto al 2013.
Guardando invece ai settori, quello dei servizi è quello che ha registrato l’aumento più elevato, con il 15,7% in più rispetto al primo semestre del 2013. Le imprese edili fallite nei primi sei mesi del 2014 sono state il 8,2% in più rispetto all’analogo periodo dl 2013. Aumento invece del 4,5% per quelle manifatturiere.

 

Scrivi una replica

News

Brexit, Merkel: «Abbiamo ancora tempo per trattare»

«Abbiamo ancora tempo per trattare ma adesso la premier britannica deve fare una proposta». Così la cancelliera tedesca, Angela Merkel, in un comunicato diffuso all’indomani…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Tar del Lazio: «Organizzare una campagna informativa sui presunti rischi per la salute causati dai cellulari»

I ministeri dell’Ambiente, della Salute e dell’Istruzione dovranno organizzare, entro sei mesi, una campagna informativa sui modi corretti di utilizzo dei telefoni cellulari e dei…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, CsC: «Rischi per l’export italiano: in ballo ci sono 23 miliardi»

«La bocciatura dell’accordo sulla Brexit aumenta l’incertezza. Ciò ha un impatto immediato su sterlina e fiducia dei consumatori, che restano vicine ai minimi e tiene…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Sanchez: «Il tallone d’Achille dell’Europa sono le nostre divisioni»

«Il tallone d’Achille dell’Europa sono le nostre divisioni, di questo approfitta solo chi vuole il fallimento e la sconfitta del nostro modello, un modello che…

16 Gen 2019 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia