Le opinioni degli italiani sulle unioni civili | T-Mag | il magazine di Tecnè

Le opinioni degli italiani sulle unioni civili

coppie_gaySecondo quanto rilevato da Tecnè in un’indagine per Porta a Porta il 73% degli italiani sarebbe favorevole alla regolamentazione delle unioni civili tra coppie eterosessuali, il 25% è invece restio mentre il 2% non sa esprimere una posizione in merito. Riguardo l’unione civile tra coppie omosessuali risulta essere favorevole il 51% degli italiani, contrari al 46%. In questo caso gli incerti sono il 3% del campione.
Suddividendo gli intervistati per classi di età risulta favorevole all’unione civile tra coppie eterosessuali l’89% degli italiani di età compresa tra i 18 e i 44 anni, per la stessa classe di età esprime un parere favorevole alle unioni tra coppie dello stesso sesso il 74% degli intervistati. Anche nel caso degli italiani 45-64enni la percentuale di favorevoli alle unioni di coppie omosessuali risulta sensibilmente più bassa (57%) rispetto ai favorevoli per le unioni civili tra coppie eterosessuali (82%). Tra gli intervistati con più di 64 anni solo il 22% risulta a favore delle unioni civili tra omosessuali, contro il 43% favorevole a quelle tra coppie eterosessuali.
Alla domanda “lei è favorevole ai matrimoni gay come in Irlanda?” il 43% ha risposto positivamente, il 52% si è dichiarato contrario, mentre il 5% incerto. Risulta favorevole ai matrimoni tra persone dello stresso sesso il 67% dei 18-44enni, il 49% dei 45-64enni e il 12% degli intervistati con più di 64 anni.
Dal sondaggio emerge poi che il 72% degli italiani è favorevole all’inserimento del concetto di “erede naturale pro-quota con altri parenti” tra i diritti e i doveri previsti nella regolamentazione delle unioni civili tra coppie eterosessuali. Una percentuale che scende al 51% nel caso in cui ci si riferisca a coppie dello stesso sesso.
Il diritto/dovere di garantire il mantenimento economico in caso di interruzione del rapporto di convivenza è visto positivamente nel 66% dei casi se si parla di coppie eterosessuali e nel 43% se si parla invece di coppie dello stesso sesso.
Per il 58% degli intervistati non bisogna permettere l’adozione per le coppie omosessuali, per il 18% bisognerebbe permettere l’adozione solo dei figli naturali di uno dei due partner. Il 19% è invece favorevole all’adozione come nelle tradizionali coppie sposate.
Per il 50% del campione la legge per la regolamentazione delle unioni civili tra coppie eterosessuali si farà, mentre solo il 24% è convinto che si farà anche per quelle omosessuali. Rispondono, rispettivamente per le due tipologie di coppie, di “no” il 44% e il 69%.
Il 31% degli italiani ammette che non farebbe alcuna differenza scoprire di aver un figlio o una figlia gay ma che sarebbe preoccupato per i problemi che gli potrebbe creare la società. Il 50% spiega invece che ci rimarrebbe male, ma che non farebbe nulla per ostacolarlo/a. Il 12% cercherebbe invece di cambiarlo/a.

 

Scrivi una replica

News

Tria: «Nel 2018 l’economia italiana potrebbe crescere dell’1,5% circa»

L’economia italiana può chiudere il 2018 «con una crescita non lontana da quella programmata» nel Documento di economia e finanza, pari al +1,5%. Lo ha…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, il 25 luglio Juncker incontrerà Trump a Washington

«Il presidente della Commissione Ue Jean-Claude Juncker si recherà a Washington mercoledì 25 luglio dove sarà ricevuto dal presidente Trump alla Casa Bianca». Lo rende…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Da inizio 2018 morti 1.443 migranti nel mar Mediterraneo

Dal 1° gennaio al 15 luglio 2018, 50.872 migranti hanno raggiunto l’Europa via mare. Lo rende noto l’OIM, l’Organizzazione internazionale per le migrazioni. Mentre sono…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, Mattarella: «Un successo unico nella storia»

«Nonostante le difficoltà» va perseguito «il grande disegno che ha reso l’Unione un successo unico nella storia, polo di attrazione imperniato sui principi della democrazia…

17 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia