I giovani e il mercato del lavoro | T-Mag | il magazine di Tecnè

I giovani e il mercato del lavoro

disoccupazione_giovanilePoco più di un giovane su dieci, in Italia, risulta disoccupato. È quanto emerge dall’analisi sugli occupati e i disoccupati di maggio dell’Istituto di statistica nazionale (l’Istat). Nel quinto mese del 2015 il numero degli occupati di età compresa tra i 15 ed i 24 anni è infatti diminuito di 26 mila unità rispetto ad aprile, riportando così un calo del 2,8%.
Nonostante i timidi miglioramenti riscontrati nei primi mesi del 2015 dai vari indicatori dell’economia italiana, la partecipazione giovanile nel mercato del lavoro rimane ancora un tema allarmante.
Stando ai dati dell’Istat, oltre al calo congiunturale, maggio ha riportato un calo tendenziale (quindi rispetto allo stesso mese dello scorso anno) degli occupati 15-24enni del 6,9% (-66 mila unità). Il confronto trimestrale mostra invece una contrazione dello 0,1% tra i periodi dicembre-febbraio e marzo-maggio. Questo per quanto riguarda i valori assoluti.
Riguardo i valori percentuali, come già visto, il tasso di occupazione giovanile si è attestato a maggio al 15%, in calo dello 0,4% rispetto al mese precedente e dell’1% rispetto al medesimo mese del 2014. In questo caso il confronto trimestrale mostra un -0,4%.
Di conseguenza il tasso di disoccupazione giovanile si è attestato al 41,5%, 0,1 punti percentuali in meno rispetto ad aprile, un punto in meno rispetto al maggio 2014, ma 0,3 punti in più rispetto al trimestre dicembre-febbraio.
L’incidenza dei disoccupati di età compresa tra i 15 ed i 24 anni sul totale popolazione della stessa fascia di età si attesta quindi al 10,6% (-0,3% rispetto ad aprile, +0,2% rispetto al trimestre precedente e -1,2% rispetto al maggio 2014).
Ancora troppo elevato il tasso di inattività che lo scorso mese si è attestato al 74,3%, in crescita di 0,8 punti percentuali su aprile e di 2,2 sul maggio di un anno fa.
Secondo l’Istat però, le variazioni negative non hanno interessato solo i giovani. Dopo la crescita di occupati tra i 15 ed i 64 anni, pari al +0,6%, che ha interessato aprile, a maggio il dato è nuovamente in calo dello 0,3% (-63 mila). Il tasso di occupazione, diminuito di 0,1 punti percentuali, si è attestato al 55,9%. Variazione nulla per quello di disoccupazione, che si conferma al 12,4%. Aumentato dello 0,1% quello di inattività, ora al 36% (risultato di un aumento dello 0,3% per quello femminile e un calo dello 0,1% di quello maschile).
Le differenze di genere mostrano una diminuzione per entrambe le componenti, -0,3% per gli uomini e -0,2% per le donne. Il tasso di occupazione si è mostrato rispettivamente al 64,6% e al 47,4%, riportando, in entrambi i casi, una calo di 0,1 punti percentuali. In controtendenza i tassi di disoccupazione: mentre quello femminile avanza dello 0,2%, quello maschile cede lo 0,2%.

(articolo pubblicato il 30 giugno 2015 su Tgcom24)

 

Scrivi una replica

News

La vendemmia del 2017 sarà fra le più scarse del dopo guerra, in calo del 25%

La vendemmia del 2017 sarà fra le più scarse del dopoguerra, con un calo del 25% rispetto al 2015. Mentre l’export vinicolo aumenta del 6,3%.…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Quantitative easing, Draghi: “Ampie ricerche dimostrano il suo successo”

“Ampie ricerche empiriche hanno affermato il successo di queste politiche nel supportare l’economia e l’inflazione, sia nell’Eurozona, sia negli Usa”. Lo ha detto il presidente…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Germania, indice Pmi manifattura in crescita a 59,4 punti

Sale a 59,4 punti dai 58,1 di luglio l’indice Pmi manifatturiero della Germania nel mese di agosto. Il dato è superiore alle attese che prevedevano…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Eurozona, indice Pmi manifattura in aumento a 57,4 punti

Cresce l’indice Pmi manifatturiero dell’Eurozona, che ha registrato un aumento a 57,4 punti nel mese di agosto, contro i 56,3 punti precedentemente stimati.…

23 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia