Turismo: in crescita dell’1,8% le presenze straniere | T-Mag | il magazine di Tecnè

Turismo: in crescita dell’1,8% le presenze straniere

turismo_vacanze_crisiAumentano sempre più le presenze turistiche straniere in Italia, tanto da esser arrivati a rappresentare quasi la metà dei vacanzieri presenti sul territorio nazionale. Trainano il nostro turismo e, in un certo senso, anche la nostra economia.
In aumento dell’1,8% rispetto agli scorsi dodici mesi hanno sopperito al calo dello 0,5% riportato dai nostri connazionali, arrivando così a rappresentare il 49,6% delle presenze turistiche nel nostro Paese, facendo guadagnare all’Italia il secondo posto nella classifica europea, dopo la Spagna, per quota di turisti stranieri ospitati.
Tra giugno 2014 e marzo 2015 sono stati 378,3 milioni i turisti presenti nel nostro Paese, un dato in crescita dello 0,6% rispetto al periodo preso in considerazione dalla precedente indagine (giugno 2013-marzo 2014).
Per quanto riguarda invece le presenze turistiche nei quattro mesi estivi (giugno-settembre) l’Italia detiene il primato europeo. Stiamo parlando di una quota sul totale dei turisti in territorio Ue pari al 16,1%, contro il 15,9% della Francia e il 14,3% della Spagna.
La regione che in Italia si ritaglia la quota più ampia di turisti è il Veneto con il 16,3%. Seguono il Trentino Alto Adige con l’11,8%, la Toscana con l’11,3% e l’Emilia Romagna con il 9,7%. Venezia, con il 9% delle presenze turistiche totali, è invece la città più visitata. Sul podio troviamo poi, in ordine, Bolzano con il 7,7% e Roma con il 6,8%. Ottiene il quarto posto Rimini con il 4,1%.
Mentre l’afflusso turistico degli stranieri in Italia (in particolare di russi, statunitensi, brasiliani) è favorito anche dal cambio di valuta, quello degli italiani viene ancora scoraggiato dall’incertezza legata alla crisi economica. Non a caso solo per il 24% degli italiani la crisi non influisce sulle vacanze.
Sarà invece il 13% a rimanere a casa durante le ferie, il 12% si limiterà invece a cambiare la durata della vacanza mentre l’8% cambierà il periodo rispetto alle estati precedenti, nel complesso il 28% ammette che spenderà meno rispetto agli anni passati. In generale, il 52% passerà le vacanze in Italia, il 19% in un Paese europeo mentre solo il 15% si spingerà al di fuori dell’Europa.

(articolo pubblicato il 21 luglio 2015 su Tgcom24)

 

1 Commento per “Turismo: in crescita dell’1,8% le presenze straniere”

Scrivi una replica

News

Inflazione: frena in Italia, stabile in Francia. Confermate le stime per Germania e Spagna

Il rallentamento del tasso di inflazione in Italia (che a luglio scende all’1,1% su base annua, dopo l’1,2% di giugno) si accompagna ai risultati di…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Petrolio, l’AIE alza la stima sulla domanda mondiale per il 2017

L’AIE, l’Agenzia internazionale dell’energia, ha alzato (leggermente) le stime sulla domanda mondiale di petrolio nel 2017. Nel report, pubblicato oggi, venerdì 11 agosto, l’AIE sottolinea…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Corea del Nord, Trump: “Siamo pronti a colpire”

“Le soluzioni militari sono ora pienamente predisposte, caricate e pronte a colpire, nel caso in cui la Corea del Nord dovesse agire in modo poco…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Trasporto pubblico, l’Antitrust sanziona ATAC con una multa da 3,6 milioni di euro

L’ATAC – la municipalizzata che si occupa del trasporto pubblico a Roma – è stata sanzionata dall’Antitrust, l’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, con…

11 Ago 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia