L’impatto delle multinazionali estere in Italia | T-Mag | il magazine di Tecnè

L’impatto delle multinazionali estere in Italia

impreseSono 13.165 le multinazionali estere presenti in Italia e danno lavoro a 1,2 milioni di persone, mentre sono 22.004 quelle italiane all’estero e contano 1,8 milioni di addetti. Rispettivamente i fatturati, nel 2013, si sono attestati a 500 miliardi e a 542 miliardi di euro.
Per quanto riguarda le multinazionali estere in Italia l’Istat ha rilevato che si tratta di aziende mediamente più grandi rispetto alle controllate italiane. La dimensione media è infatti di 89,1 addetti contro i 3,5 delle imprese a controllo nazionale.
In termini di valore aggiunto generano qualcosa come 92 miliardi di euro e spendono in investimenti circa undici miliardi di euro.
Secondo quanto rilevato dall’istituto nazionale le multinazionali a guida straniera contribuiscono al settore dell’industria e dei servizi con il 7,1% degli addetti e il 16,7% del fatturato totale. Importanti anche le quote sul valore aggiunto, il 13,6%, e sugli investimenti, il 14,4%. Notevole poi l’apporto dato all’interscambio italiano. E’ legato alle multinazionali estere il 26,2% delle esportazioni e il 46,2% delle importazioni.
Guardando invece alle multinazionali italiane all’estero si nota come, al contrario di quelle estere nel nostro territorio nazionale, siano aumentate del 174% (contro il -1,2% di quelle estere in Italia). Come anticipato impiegano 1,8 milioni di addetti e hanno generato, nel 2013, 542 miliardi di euro di fatturato.
Quelle più dinamiche, secondo l’analisi dell’Istat, sono state quelle attive nella fabbricazione di computer e di prodotti di elettronica e ottica, quelle attive nel comparto apparecchi elettromedicali, apparecchi di misurazione e di orologi, che hanno registrato, nel complesso, un aumento del 29,9% in termini di addetti e del 49,2% del fatturato. Bene anche quelle attive nella fabbricazione di prodotti chimici – con un +11,2% di addetti e un +1,7% di fatturato – e nella fabbricazione di prodotti farmaceutici di base e preparati farmaceutici – dove si è invece registrato un +4,6% degli addetti e un +11,6% del fatturato-.

 

Scrivi una replica

News

Dl Dignità, Di Maio: «Confindustria fa terrorismo psicologico»

«Confindustria oggi dice che con il Decreto Dignità ci saranno meno posti di lavoro. Sono gli stessi che gridavano alla catastrofe se avesse vinto il…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Rai, Alberto Barachini eletto presidente della Commissione di Vigilanza

Alberto Barachini (Forza Italia) è stato eletto presidente della Commissione di Vigilanza Rai, con 22 voti alla terza votazione. Mentre Antonello Giacomelli (Partito democratico) e…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Ue, multa record da 4,3 miliardi di euro a Google per Android

La Commissione europea ha inflitto una multa da 4,3 miliardi di euro a Google, la più alta mai comminata. Bruxelles ha punito il colosso statunitense…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »

Dl Dignità, Confindustria: «Effetti su occupazione peggiori di quelli stimati da relazione tecnica»

Alcune delle misure contenute nel decreto Dignità rischiano di avere effetti sull’occupazione ancora più negativi di quelli stimati nella relazione tecnica sulla base delle stime…

18 Lug 2018 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia