Industria: segnali incoraggianti da fatturato e ordinativi | T-Mag | il magazine di Tecnè

Industria: segnali incoraggianti da fatturato e ordinativi

industriaSia il mercato interno che quello estero stanno dando un forte contributo positivo all’industria italiana. Secondo quanto rilevato dall’Istat il fatturato nazionale, infatti, è cresciuto dell’1,4% a ottobre, mentre quello estero ha segnato un avanzamento di 3,1%, contribuendo alla crescita totale del fatturato industriale di due punti percentuali.
Rispetto ai mesi precedenti si è quindi registrata un’inversione di tendenza. Le serie storiche dell’Istituto nazionale di statistica mostrano infatti che tra luglio e settembre il fatturato totale dell’industria italiana è sempre diminuito rispetto al mese precedente: -1,3% a luglio (dettato da un -1,8% di quello nazionale ed un -0,2% di quello estero), -1,6% ad agosto (-2,2% quello interno e -0,6% quello estero) e -0,1% a settembre (+0,8% quello interno e -1,6% quello estero).
Anche il confronto tendenziale mostra una risalita rispetto ai mesi precedenti (-2,5% ad agosto e -0,9% a settembre) mostrando una crescita del fatturato dell’1,6%. Anche in questo caso si mostrano in crescita si il fatturato interno (+1,3%) che quello estero (+2,4%).
Osservando l’andamento relativo alle diverse tipologie di prodotto si nota come l’incremento maggiore abbia interessato il settore della produzione dei mezzi di trasporto con un aumento tendenziale del 22%, a cui si è per contrapposto il pesante -22,8% del fatturato relativo alla fabbricazione di coke e di prodotti petroliferi raffinati.
Buone notizie giungono anche dagli ordinativi – ovvero le commesse che le industrie ricevono dai clienti – per i quali ad ottobre l’Istituto di statistica ha registrato un aumento del 4,6% congiunturale (risultato di un +3,6% nazionale e un +6% estero) ed un + 2,2% tendenziale (+1,2% nazionale e +3,7% estero).
Anche in questo caso a farla da padrone sono le richiesta di fabbricazione di mezzi di trasporto (+30,3%) mentre la dinamica peggiore ha interessato la metallurgia e la fabbricazione di prodotti in metallo (-5%).
Il buon andamento di ottobre degli ordinativi rappresenta una notevole inversione di tendenza rispetto ai mesi precedenti. A settembre, infatti, gli ordinativi erano scesi del 2,1%, confermando il -5% di agosto. A livello tendenziale, il mese precedente a quello preso in considerazione dall’indagine aveva invece riportato un -0,8%.

 

Scrivi una replica

News

Beirut: “Saltato il contratto per il gas con Mosca”

“Eravamo praticamente sul punto di firmare il nostro primo contratto per lo sviluppo di giacimenti di gas grazie alla partecipazione di compagnie russe: ora stiamo…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Usa: “In Europa c’è un alto rischio di attacchi dell’Isis”

“Gli incidenti in Francia, Russia, Svezia, Gran Bretagna, Spagna e Finlandia dimostrano che l’Isis e i suoi affiliati hanno la capacità di pianificare e compiere…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, May: “Sono fiduciosa che si possa passare alla seconda fase”

“Sono fiduciosa che il mese prossimo i leader Ue possano dare il via libera alla seconda fase dei negoziati sulla Brexit”. Lo ha detto Theresa…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Brexit, Davis: “Offerto compromesso all’Ue”

“La Gran Bretagna ha offerto alcuni compromessi creativi in sede di negoziato sulla Brexit ma non sempre ha trovato disponibilità da parte dell’Ue”. Lo ha…

17 Nov 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia