Disoccupazione in lieve aumento | T-Mag | il magazine di Tecnè

Disoccupazione in lieve aumento

giovani_lavoro_disoccupazioneTorna a crescere, seppur lievemente, la disoccupazione in Italia. Spiega infatti l’Istat che la stima dei disoccupati, a dicembre 2015, aumenta dello 0,6% (+18 mila). La crescita riguarda gli uomini e le persone tra i 25 e i 49 anni. Dopo il calo registrato nei mesi precedenti (-1 punti percentuali tra giugno e novembre), il tasso di disoccupazione sale, dunque, nell’ultimo mese rilevato di 0,1 punti percentuali, attestandosi all’11,4%.
Di contro, dopo il calo di settembre (-0,2%) e ottobre (-0,2%) e la crescita di novembre (+0,2%), a dicembre la stima degli occupati diminuisce dello 0,1% (-21 mila persone occupate). Il calo è determinato dagli indipendenti (-54 mila), mentre crescono i dipendenti, in particolare quelli permanenti (+31 mila). Il tasso di occupazione, pari al 56,4%, rimane invariato rispetto al mese precedente.
Dopo la crescita di settembre (+0,4%) e ottobre (+0,2%) e il calo di novembre (-0,1%), a dicembre la stima degli inattivi tra i 15 e i 64 anni diminuisce ancora dello 0,1% (-19 mila), sintesi di un calo degli uomini e di una crescita delle donne. Il tasso di inattività rimane invariato al 36,2%.
Rispetto ai tre mesi precedenti, nel periodo ottobre-dicembre 2015 diminuiscono i disoccupati (-2,4%, pari a -70 mila), sono in lieve calo anche le persone occupate (-0,1%, pari a -26 mila), mentre crescono gli inattivi (+0,2%, pari a +32 mila).
Su base annua la disoccupazione registra un forte calo (-8,1%, pari a -254 mila persone in cerca di lavoro), cala lievemente anche l’inattività (-0,1%, pari a -15 mila persone inattive), mentre cresce l’occupazione (+0,5%, pari a +109 mila persone occupate).
Per quando riguarda la condizione giovanile, a dicembre il tasso di disoccupazione dei 15-24enni, cioè la quota di giovani disoccupati sul totale di quelli attivi (occupati e disoccupati), è pari al 37,9%, in diminuzione di 0,1 punti percentuali rispetto al mese precedente. Dal calcolo del tasso di disoccupazione – ricorda l’Istat – sono esclusi i giovani inattivi, cioè coloro che non sono occupati e non cercano lavoro, nella maggior parte dei casi perché impegnati negli studi. L’incidenza dei giovani disoccupati tra 15 e 24 anni sul totale dei giovani della stessa classe di età è pari al 9,8% (cioè poco meno di un giovane su 10 è disoccupato). Tale incidenza rimane invariata rispetto a novembre. Nell’ultimo mese cresce tra i 15-24enni il tasso di occupazione (+0,1 punti), mentre rimane invariato il tasso di inattività.

(fonte: Istat)

 

Scrivi una replica

News

Sicilia, Minniti: “L’Osce non monitora elezioni a livello locale”

“Le missioni dell’OSCE vengono solitamente predisposte in occasione dei maggiori appuntamenti elettorali parlamentari o presidenziali e non per le elezioni di livello locale”. Lo ha…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Bankitalia, Renzi: “Occorre scrivere una pagina nuova”

“La nostra mozione di ieri spiega con forza che c’è bisogno di scrivere una pagina nuova”. Lo ha detto il segretario del Partito democratico, Matteo…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Lavoro, Draghi: “Il Jobs Act ha creato quasi mezzo milione di occupati”

“Gli incentivi fiscali hanno dimostrato di essere in grado di aumentare l’efficacia delle riforme”. Lo ha detto il presidente della Banca centrale europea, Mario Draghi,…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »

Mercato immobiliare, gli stranieri “sono in prima fila nella ricerca di una casa da acquistare”

“Gli stranieri sono in prima fila nella ricerca di una casa da acquistare. Si stima che almeno un milione di persone, in affitto o in…

18 Ott 2017 / Nessun commento / Leggi tutto »
Testata registrata presso il tribunale di Roma, autorizzazione n. 34/2012 del 13 febbraio 2012
Edito da Tecnè S.r.l - Partita Iva: 07029641003
Accedi | Disegnato da Tecnè Italia